Cronaca San Michele al Tagliamento / Bibione

A fuoco diecimila metri quadri della pineta di Bibione nella notte

Se sia stato causato dal gesto di un piromane sarà l'autorità giudiziaria a stabilirlo. Più probabile un comportamento non prudente a innescare le fiamme

Se sia stato causato dal gesto di un piromane sarà l'autorità giudiziaria a stabilirlo. Intanto sono intervenute alcune squadre dei vigili del fuoco da Portogruaro e Latisana (Udine) domenica mattina all'alba per avere ragione dell'incendio divampato nella pineta di Bibione, a San Michele al Tagliamento, in corrispondenza della via del Faro. Al lavoro anche le squadre di polizia giudiziaria dei vigili del fuoco e i carabinieri. Al momento l'ipotesi più accreditata è che a far scattare le fiamme sia stato un gesto imprudente come ad esempio l'abbandono dei residui di un braciere.

Il rogo è stato domato e un'area di circa 10 mila metri quadri di alberi, piante e sottobosco è stata bonificata (l'ampiezza del fronte delle fiamme è al momento indicativa). Gli operatori hanno lavorato fino alle 8 circa di stamattina. L'intervento è stato richiesto verso le 5, ma è probabile che l'emergenza fosse iniziata prima. È intervenuta anche la protezione civile regionale per il coordinameto le operazioni sul posto. L'incendio ha devastato una vasta porzione di un'area protetta facente parte di un tratto di litorale che è rinomato anche, appunto, per l’ampia pineta verde che lo circonda. La stessa area, in quanto Sic (sito di interesse comunitario), è anche oggetto di studio da parte della comunità scientifica.

Gli elementi raccolti finora, come detto, fanno ipotizzare che l'incendio sia stato frutto di un gesto doloso. Un fatto «gravissimo», secondo l'assessore regionale al Turismo Federico Caner, «tanto dal punto di vista ambientale, paesaggistico e naturalistico quanto al punto di vista turistico. Il rogo rappresenta un danno enorme prima di tutto per la comunità di San Michele al Tagliamento-Bibione, nei confronti della quale esprimo tutta la mia vicinanza e solidarietà. Mi auguro - conclude - che i responsabili di questo gesto vengano presto individuati».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A fuoco diecimila metri quadri della pineta di Bibione nella notte

VeneziaToday è in caricamento