Cronaca

I racconti di Marco ora sono un libro, la presentazione a San Donà

Il 26enne Marco Bevilacqua morì un anno fa dopo un brutto male. In ospedale iniziò a scrivere la propria storia, i medici l'hanno pubblicata

In una sala d’ospedale, quasi per gioco, il 26enne Marco Bevilacqua aveva iniziato a scrivere la sua storia. I gravi problemi di salute l’avevano portato ad amare ancora di più la vita, facendoli percepire l’importanza e la bellezza delle piccole cose. Pagina dopo pagina raccontò esperienze e sensazioni, ma quel libro non venne mai terminato. Marco un anno fa è stato stroncato da un osteosarcoma al femore, dopo anni di cure e ricoveri.

Dodici mesi dopo il suo sogno è diventato realtà. I suoi scritti sono stati tramutati in un libro davvero toccante: “Ancora in piedi, una voce per chi non ha voce” è il titolo dell’opera, terminata da un gruppo di infermieri del reparto di nefrologia e dialisi dell’ospedale di San Donà.

Il libro sarà presentato venerdì sera alle 20.45 all’auditorium Da Vinci, sarà una serata molto toccante con la lettura di alcune parti del libro accompagnata dal suono del pianoforte. A seguire si esibirà in concerto il coro gospel “Vocal Skyline” di Venezia. Gli infermieri che hanno promosso l’iniziativa hanno già annunciato che il ricavato dalle vendite del libro sarà devoluto in beneficenza, venerdì saranno svelate le modalità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I racconti di Marco ora sono un libro, la presentazione a San Donà

VeneziaToday è in caricamento