Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Mestre Centro / Viale Stazione

Il tram scalpita: "Da metà febbraio sarà in servizio anche a Marghera"

Mercoledì mattina sopralluogo dell'assessore Ugo Bergamo al sottopasso tranviario della stazione: "Opera funzionale da 200mila euro"

Il sottopasso tranviario della stazione

Il tram a Marghera? Questione di pochi mesi. Almeno secondo l'assessore alla Mobilità Ugo Bergamo, che mercoledì mattina ha effettuato un sopralluogo al cantiere del sottopasso tranviario della stazione ferroviaria di Mestre. “Nonostante qualche rallentamento dei lavori, dovuto alla ritardata consegna di alcuni materiali, il tram a Marghera entrerà in funzione entro metà febbraio". Con l'esponente della Giunta Orsoni anche l’amministratore unico di Pmv, Antonio Stifanelli, e il presidente della Municipalità di Marghera, Flavio Dal Corso.

“Entro i primi di gennaio – ha spiegato Bergamo – si completeranno i lavori tecnici all’interno del sottopasso (installazione dell’illuminazione, delle telecamere, delle barriere sonore e della rete antincendio, ndr) e alla fine dello stesso mese quelli riguardanti la fermata sotterranea, che sarà servita da due scale pedonali, due ascensori e due scale mobili per accedere direttamente al binario uno della stazione ferroviaria e alla stazione di interscambio di piazzale Favretti, che sarà realizzata in due lotti".

I lavori prevedono, nella prima fase che dovrebbe concludersi con l’entrata in servizio del tram, la posa della nuova asfaltatura, la realizzazione di quattro stalli di sosta per i mezzi Atvo e altrettanti per quelli Actv, l’approntamento dei passaggi pedonali e dell’illuminazione. Entro aprile si effettuerà poi l’abbellimento del piazzale e dell’edificio che ospita già la biglietteria Atvo e il bar, e in cui troverà posto anche un punto vendita Actv. "Sarà un’opera funzionale – ha aggiunto Bergamo – ma di qualità, con soluzioni tecniche all’avanguardia, con pavimentazione e cordoli accurati, camminamenti protetti e un’illuminazione a led di grande effetto, per un costo che sfiorerà i 200mila euro".

"Per quanto riguarda l’entrata in funzione del tram a Marghera – ha ricordato Stifanelli – l’appuntamento con la Commissione per la Sicurezza, nominata dal Ministero dei Trasporti, che verificherà l’efficienza e la sicurezza del sottopasso, è fissato per il 1 di febbraio. Poi ci sarà il pre-esercizio e, se non ci saranno intoppi, il via ufficiale è previsto per metà febbraio. Stiamo intanto già pensando come difendere’ il sottopasso da possibili vandalismi: la notte ci saranno dei cancelli che ne renderanno impossibile l’accesso, mentre le pareti saranno abbellite con dei disegni, che saranno eseguiti o dai ragazzi del liceo artistico o dai writers". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tram scalpita: "Da metà febbraio sarà in servizio anche a Marghera"

VeneziaToday è in caricamento