Ilnor, lavoratori Anselmi di Camposampiero aiutano i colleghi per solidarietà FOTO e VIDEO

Un contributo alla vertenza dell'azienda di Gardigiano di Scorzè arriva dagli addetti della fonderia che donano 250 euro agli addetti senza stipendio da mesi. "Ci hanno commosso"

Foto: RSU Ilnor Scorzè

"Un gesto che ci ha commosso". Commentano così i lavoratori dell'azienda di laminati Ilnor di Scorzè la donazione economica arrivata dai colleghi della fonderia Anselmi di Camposampiero, in segno di solidarietà con gli addetti coinvolti nella vertenza.

2017-04-06-PHOTO-00000083-2

Giovedì mattina in occasione dell'incontro fra lavoratori è avvenuta la consegna dei fondi raccolti, con l'espressione della partecipazione al momento di difficoltà che gli addetti di Gardigiano stanno vivendo.

La "casa madre" bresciana di cui Ilnor fa parte, la Eredi Gnutti Metalli, ha infatti dichiarato di voler chiudere la sede veneta e trasferire la lavorazione in Lombardia, dal primo aprile. Anche se gli accordi sottoscritti il 25 gennaio scorso al tavolo con le istituzioni e le parti datoriali, avevano stabilito un impegno dell'azienda a garantire continuità occupazionale ai lavoratori, seppur con il ricorso alla cassa integrazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lunedì una grande assemblea pubblica a Scorzè ha visto la partecipazione di molte autorità locali e regionali a sostegno della vertenza. Un centinaio i lavoratori in pericolo, ai quali lo stesso sindaco metropilitano, Luigi Brugnaro, ha manifestato la sua vicinanza con l'impegno concreto a portare l'azienda a responsabilizzarsi sulla questione. Anche la Regione si è stretta attorno alla causa dei dipendenti di Gardigiano, sostenendola in attesa dell'incontro ministeriale del 12 aprile prossimo. Ma intanto la protesta con presidio al oltranza continua in fabbrica e gli addetti sono da mesi senza stipendio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un nuovo mini focolaio di coronavirus in una casa di riposo di Mestre: anziano all'ospedale

  • È stato inaugurato il bicipark di piazzale Roma

  • Rapina una 15enne, la minaccia con delle forbici e la molesta sessualmente: denunciato

  • Gli aggiornamenti sul coronavirus in Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, nuovi positivi in provincia di Venezia. Ricoveri stabili a 8

  • Sradicate tre colonne di un distributore di benzina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento