menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Calle de le Muneghete foto web

Calle de le Muneghete foto web

Niente riscaldamento né sicurezza ma restano nell'edificio. L'appello della diocesi

Lo stabile gestito dalla Caritas in calle de le Muneghete a Castello è senza certificazioni, ma 8 persone, tra cui minori, non hanno accettato una soluzione alternativa

Otto persone, fra cui minori, sono rimaste ad abitare nell’immobile denominato “Le Muneghette”, a Castello, di proprietà dell’Ire e concesso in comodato gratuito alla Diocesi di Venezia per la Caritas. Attualmente non funziona la centrale termica né l’impianto antincendio.

Il rifiuto

La Diocesi ha proposto agli occupanti una soluzione abitativa provvisoria alternativa in strutture ricettive o in unità abitative nel Comune di Venezia, con la disponibilità della Caritas veneziana a garantire la copertura economica. Ma gli adulti non hanno accettato, opponendo il rifiuto a lasciare l’immobile, nonostante fosse stato indicato come termine ultimo il mese di giugno 2019.

Il progetto

«Sino a questo momento si è scelto di non forzare la situazione per liberare l’immobile occupato e poter iniziare così gli ingenti interventi di straordinaria manutenzione necessari per garantire le norme di sicurezza, programmati proprio a tutela degli ospiti e soprattutto dei minori», scrive il Patriarcato. Secondo il progetto presentato dalla Diocesi di Venezia, Le Muneghette, dopo la radicale trasformazione già prevista, sarà destinato a diventare un luogo di accoglienza delle persone a disagio, con una decina di piccoli alloggi per nuclei famigliari o persone in difficoltà che necessitano di essere accompagnate per un periodo di 6-12 mesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento