Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Portogruaro / Borgo San Gottardo

Un immobile della Francescon per ospitare i rifugiati dall'Ucraina

L'Ipab di Portogruaro ha risposto all'appello del Comune e ha messo a disposizione la struttura di circa 70 metri quadri staccata dal complesso dedicato agli anziani. Partite due raccolte fondi. Sabato corteo dei sindaci del mandamento portogruarese

Un alloggio per quattro persone e due raccolte fondi, una da destinare ai servizi per anziani e l'altra per assicurare medicinali da inviare al fronte della guerra in Ucraina. Sono le iniziative della residenza Francescon di Portogruaro a favore della popolazione colpita dal conflitto bellico. La struttura di borgo San Gottardo si è mossa per non far mancare il proprio appoggio a chi arriva sul territorio portogruarese, senza dimenticare al contempo chi sta soffrendo nel Paese dell'est. L'Ipab ha risposto positivamente all'annuncio del Comune di Portogruaro relativo all'individuazione di case o appartamenti da destinare ai rifugiati ucraini, e ha deciso di mettere a disposizione per l'emergenza in corso il proprio immobile, di circa 70 metri quadri, solitamente destinato alle urgenze abitative locali. La struttura è situata nella "Palazzina Servizi" della Francescon, staccata dal complesso dedicato agli anziani. Potrà ospitare fino a un massimo di quattro persone.

Per quanto riguarda invece le raccolte fondi, la prima è mirata a sostenere la popolazione anziana dell'Ucraina. Il denaro verrà inviato attraverso Uripa (l'associazione delle case di riposo venete) a strutture oppure a organizzazioni per anziani operanti sui luoghi di guerra, che saranno indicate dall'ambasciata ucraina in Italia. La seconda è relativa a beni e prodotti di cura che verranno inviati, tramite la Croce Rossa, per sostenere il lavoro dei tanti sanitari in prima linea. Tra questi perossido di idrogeno, garze idrofile, cerotti per medicazioni, guanti chirurgici, cotone, Betadine e Clorexidina in soluzione e tamponi sferici. «Siamo pronti a fare la nostra parte - spiega Sara Furlanetto, presidente dell'Ipab Francescon - per aiutare concretamente la popolazione ucraina in questo momento drammatico, dimostrando la nostra vicinanza. Abbiamo risposto prontamente alla richiesta del Comune mettendo a disposizione il nostro alloggio, immediatamente disponibile. La raccolta fondi, invece, è già partita e ancora una volta denota la sensibilità dei nostri dipendenti e operatori, in prima linea nelle situazioni di fragilità e difficoltà». La residenza Francescon, infine, parteciperà attivamente con una delegazione al corteo di solidarietà per l'Ucraina convocato per sabato 12 marzo alle 15.30 dai sindaci del mandamento portogruarese. Il luogo di ritrovo sarà via Padre Bernardino. L'evento si concluderà in Villa comunale, dove sono previsti gli interventi delle varie amministrazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un immobile della Francescon per ospitare i rifugiati dall'Ucraina
VeneziaToday è in caricamento