menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In tre giorni quasi 5mila "Sì" alla Orte-Mestre: "Romea insicura"

Un appello sulla piattaforma Change.org in tre giorni fa il pieno di adesioni, scagliandosi contro la decisione di Delrio di non finanziarla

Quando il ministro alle Infrastrutture Graziano Delrio ha cassato definitivamente la possibilità che il Governo finanziasse la Orte-Mestre c'è chi ha gioito (sono tante le amministrazioni comunali e i comitati ambientalisti che la avversavano) ma c'è chi anche non ha visto di buon occhio la scelta dell'esecutivo. Una platea che non sarebbe poi così risicata, visto e considerato che, secondo quanto recita una nota degli organizzatori di una raccolta firme pro Orte-Mestre, la loro petizione online in tre giorni ha raggiunto quasi 5mila adesioni sulla piattaforma specializzata Change.org. All'interno si chiede al Governo di intervenire per garantire la sicurezza di due statali tra le più pericolose d’Italia, la E45 e la E55 “Romea”.

“La Romea è una delle strade più pericolose d’Italia, ci sono cinque incidenti al giorno – si legge nella petizione – e ha un indice di mortalità più che doppio rispetto alle altre statali. Ma non è solo fatalità – continua il testo, che punta l’indice contro le condizioni delle strade – la E45 è stata pensata negli anni ‘60, quando le automobili erano molto più piccole rispetto a quelle di oggi, ed è larga in media da 13 a massimo 18 metri, molti meno dei 25 che la legge prevede”. Questi due tratti di strada sarebbero dovuti diventare un nuovo corridoio di viabilità autostradale, la Orte-Mestre. Secondo il progetto che risale al 2001, l’autostrada sarebbe dovuta essere un nuovo collegamento tra il Nord e il Sud del Paese. L’opera però è sempre rimasta solamente un’ipotesi e, anzi, rischia di scomparire del tutto.

La petizione evidenzia i benefici e i possibili vantaggi che la realizzazione di quest’opera comporterebbe. La manutenzione ordinaria e straordinaria attuale costerebbero allo Stato più di 100 milioni di euro l’anno, ma non garantirebbero la risoluzione delle criticità strutturali; mentre il progetto di costruzione della Orte-Mestre potrebbe essere sovvenzionato in project-financing, con pochi costi per le casse pubbliche. “Ogni giorno le cronache dei giornali riportano il bollettino di morti e feriti per gli incidenti che si verificano sulla E45: padri e madri di famiglia, bambini, lavoratori. La statale è denominata "Strada Maledetta", per le migliaia di incidenti che si verificano ogni anno su questa tratta. Lo stesso accade sulla E55, la Romea – recita il testo della petizione, che in conclusione si chiede – Quanti incidenti dovranno ancora accadere prima che si possa viaggiare sicuri su queste strade?”.

Il testo integrale della petizione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento