"In via Torino poste senza coda, il turno si prenota da smartphone o tablet servizio disponibile negli uffici postali più importanti della città: a Carpenedo e piazzale Donatori"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo il comunicato e pubblichiamo: "Anche alle Poste di via Torino è attivo il nuovo sistema di prenotazione delle operazioni tramite l'app "Ufficio Postale". In questo modo, si può andare in ufficio poco prima dell'appuntamento, con conseguente riduzione dei tempi di attesa. Il nuovo servizio è attivo anche alle Poste Centrali di piazzale Donatori ed anche agli uffici centrali di Venezia e Marghera (via Tommaseo). Stesso servizio anche in via Ca' Rossa a Mestre e Favaro Veneto. In totale sono 16 gli uffici postali con il nuovo sistema di prenotazione, nel capoluogo ed in tutta la provincia.

Per prenotare il turno allo sportello attraverso la App (disponibile su Google Play o Apple Store) occorre collegarsi all'applicazione, individuare sulla mappa l'ufficio postale e, una volta selezionata la sede, cliccare su "richiedi ticket". Si aprirà una finestra con i servizi disponibili contrassegnati da una lettera di riferimento. Una volta scelto l'orario di prenotazione, sullo schermo apparirà un ticket virtuale dotato di Qr Code che indicherà il servizio prenotato, la data e l'ora dell'appuntamento. Giunti in ufficio postale, per essere serviti basterà avvicinare il Qr Code al lettore ed effettuare il check-in.

L'ufficio postale di Mestre Centro mette anche a disposizione il collegamento gratuito alla rete internet tramite Wi-Fi. Per alla rete è sufficiente registrarsi comunicando il proprio numero di telefono nella pagina a cui si accede automaticamente al tentativo di connessione alla rete PosteWiFi; verrà inviato un messaggio con le credenziali di accesso. Attraverso smartphone, tablet o pc sarà possibile navigare in internet in attesa di essere chiamati allo sportello".

Torna su
VeneziaToday è in caricamento