Taglio del nastro al Bissuola per i campi da tennis e calcio a 5 rinnovati

I campi 3 e 4 sono stati completamente rifatti, con una spesa di 40mila euro circa. Ulteriori interventi sono previsti nei campi da beach volley e calcio

È stato un taglio del nastro simbolico quello di oggi al parco Albanese di Mestre per i campi di tennis e calcio a 5 dopo la radicale ristrutturazione di cui sono stati oggetto. Alla cerimonica erano presenti il presidente della Commissione consiliare sport Matteo Senno e Amedeo Zago e Massimo Musitelli, rispettivamente presidente e direttore generale della Fenice, l’associazione sportiva che gestisce gli impianti.

L'intervento di restauro

L’intervento riguarda i campi 3 e 4, completamente rifatti, per una spesa complessiva di circa 40mila euro. Altri lavori in corso di completamento sono stati compiuti sul campo 2 (con un intervento di rigenerazione), sugli spogliatoi, e sul bar interno per i soci, che sarà ufficialmente aperto da lunedì prossimo. Altri progetti in cantiere riguardano la realizzazione di tre campi da beach volley, nonché la radicale sistemazione dello spazio ora occupato dal campo di calcio in erba, che dovrebbe ospitare due campi da calciotto in sintetico.

«Questo parco, - ha osservato Senno - deve tornare sempre più ad essere un luogo di svago e di socialità. Questo è un altro tassello di un lavoro composito: ricordo ad esempio la copertura della pista di pattinaggio, o i lavori per riaprire le Teatro al Parco. E non ci fermeremo certo qui».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento