rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Cronaca

Inaugurato l'approdo provvisorio per le crociere a Marghera

Presente alla cerimonia anche il ministro Giovannini, che ha assicurato l'impegno di moltiplicare i luoghi di attracco

Dopo cento giorni di lavori e un investimento di quasi 1,9 milioni di euro, sono stati inaugurati oggi, alla banchina Liguria a Marghera, il primo approdo temporaneo per le navi da crociera e il terminal per l'accoglienza e la gestione dei passeggeri. Al taglio del nastro, hanno partecipato il presidente dell'Autorità portuale, Fulvio Lino Di Blasio, il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, e il governatore del Veneto, Luca Zaia.

L'attracco sarà operativo a partire da sabato 9 aprile e accoglierà, nell'anno in corso, 32 grandi navi, che si accosteranno alle altre previste negli altri terminal. L'intero intervento ha permesso l'esecuzione delle opere civili, l'installazione di impianti e opere di adeguamento funzionale degli ormeggi e dei piazzali nella parte finale di via Banchina dell'Azoto. Lo step successivo del cronoprogramma prevede ora l'adeguamento dell'approdo Banchina Lombardia - entro il 30 aprile - e la conclusione dello studio di accessibilità nautica del Canale Malamocco-Marghera (previsto per settembre 2022). Sempre entro l'anno è prevista l'approvazione del progetto di fattibilità per il Canale nord, con la consegna entro il 2023 del primo accosto provvisorio.

«Il lavoro che è stato avviato può veramente assicurare un futuro per la crocieristica a Venezia, non solo in questo luogo perché vogliamo moltiplicare i luoghi di attracco. - ha commentato Giovannini - Ora immaginiamo altri investimenti, ma dobbiamo accelerare e fare allo stesso tempo delle valutazioni, perché la guerra rende difficile immaginare il futuro del comparto crocieristico dal punto di vista economico. Di certo, come il Governo è intervenuto in passato, continuerà a farlo».

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha fatto arrivare il suo messaggio a distanza, nel corso di una conferenza stampa in municipio a Mestre. «Siamo contenti, faccio i complimenti al presidente dell'Autorità portuale e anche a questo Governo, che indubbiamente ha sbloccato una situazione che era ferma. - ha detto - Dispiace che queste siano soluzioni transitorie, le navi si fermano in mezzo ai container e non è il massimo. Dobbiamo accelerare per arrivare alla soluzione che abbiamo sempre proposto, quella del Canale lato nord, sul quale anche il Governo ha ormai convenuto».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato l'approdo provvisorio per le crociere a Marghera

VeneziaToday è in caricamento