menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valli di Chioggia ha una nuova scuola dell'infanzia: oggi il taglio del nastro

Copre un'area di 286 metri quadrati su cui sono sviluppate due aule per le attività e un locale di accoglienza con armadietti

Si è svolta stamattina alla presenza dei bambini, maestre e genitori, l'inaugurazione della nuova scuola dell'infanzia della frazione di Valli di Chioggia, fino allo scorso anno scolastico ospitata in un edificio a fianco della chiesa di proprietà della diocesi. Al taglio del nastro erano presenti, tra gli altri, il sindaco Alessandro Ferro, la dirigente scolastica dell'istituto comprensivo Chioggia 3 Sandra Zennaro e il parroco don Massimo Fasolo.

Ampio spazio e giochi

La nuova scuola ha sede al pian terreno dell'ex scuola primaria Ballarin, da diversi anni in disuso e occupata saltuariamente da alcune associazioni di volontariato. La struttura dedicata copre un'area di 286 metri quadrati, con spazi che si suddividono in due aule per le attività, un locale di accoglienza con nuovi armadietti e uno scivolo per il gioco e nuovi arredi colorati che contribuiscono ad accogliere ancora meglio i bambini. La ristrutturazione si è svolta in quattro lotti prestazionali, per un ammontare di circa 147mila euro più Iva. «Prima di tutto saluto i bambini della scuola dell'infanzia e della scuola primaria, della classe prima, che hanno lasciato la vecchia scuola e oggi salutano i loro compagni in questa nuova scuola. – ha detto Zennaro - Per i bambini era molto importante avere un ambiente adatto alle loro esigenze e sono convinta che la scuola dell'infanzia metta le basi su quello che è il futuro delle nuove generazioni e su queste dobbiamo investire».

«Luminosa e sicura»

«Questo è veramente un giorno di festa per tutti noi, siamo felici anche perché dopo l'inaugurazione della scuola di Sant'Anna, in poco tempo si arriva anche a questa cerimonia - ha commentato Ferro - È un onore per noi poter consegnare ai bambini una scuola nuova, luminosa, sicura, confortevole: la palestra ad esempio è un bijoux, come la mensa e il giardino». Gli ha fatto eco Alessandra Penzo, assessore ai lavori pubblici: «Non dimentichiamo il giardino - ha sottolineato - che è stato sistemato integralmente e prossimamente verrà fatta la piantumazione del verde. Contiene inoltre delle fantastiche giostrine, compreso un trenino dove sono già seduti i bambini in questo momento».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

  • Cronaca

    Msc conferma due navi da crociera a Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento