Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Venditori abusivi, sanzioni inutili Dati chiari: non le paga nessuno

Dei sei milioni che il Comune di Venezia avrebbe dovuto incassare dalle multe, ne sono entrati 1.4. Gli stranieri abusivi non versano un euro

Il bilancio 2013 del Comune di Venezia parla di 6 milioni di multe legate alla repressione e prevenzione di atti illeciti, ma alla fine dell’anno sono stati effettivamente incassati solamente 1.4 milioni. Il problema sono le multe ai venditori abusivi stranieri: non vengono pagate praticamente mai. Come riporta Il Gazzettino, infatti, è la stessa Polizia Municipale a far sapere che mai un euro è stato comminato per le sanzioni di questo genere. Gli agenti sono chiamati a sanzionarli e sequestrare la merce, ma le probabilità che poi questi paghino la multa sono praticamente pari a zero.

Una sanzione di questo tipo si aggira mediamente sui cinque mila euro, in un anno ne sono state comminate circa 400 ma di questi presunti due milioni non c’è proprio traccia. La lotta al commercio abusivo parte dal rinvenimento della merce e prosegue con sequestro, confisca e distruzione. Ma le sanzioni si rivelano inutili.

Seconda una ricerca del quotidiano Il sole 24 ore, il Comune di Venezia non se la passa affatto bene per quanto riguarda la capacità di riscossione. Nel settore delle entrate extra-tributarie (sanzioni, tariffe e affitti), infatti, Ca’ Farsetti avrebbe incassato solamente il 47.6 % rispetto a quanto avrebbe dovuto incassare. Se per le entrate tributarie Venezia è tra le prime in Italia, secondo il quotidiano economico per quanto riguardo la capacità di riscossione delle entrate extra-tributarie Venezia è tra le ultime 15 città della penisola. Il mancato introito delle multe agli abusivi spiega molto, ma non spiega tutto. Lo scarto è ben maggiore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venditori abusivi, sanzioni inutili Dati chiari: non le paga nessuno

VeneziaToday è in caricamento