menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una delle due auto distrutte

Una delle due auto distrutte

Auto in fiamme di notte a Catene "Escalation criminale a Marghera"

Verso l'una due veicoli in via Trieste sono andati completamente distrutti da un rogo. Nessuna traccia di acceleranti, ma Fratelli d'Italia attacca

Notte "di fuoco" in zona Catene a Marghera. Alcuni residenti, infatti, si sono svegliati di soprassalto per un boato all'altezza del civico 181 di via Trieste, vicino all'intersezione con via Bottenigo. Le fiamme, verso l'una di notte, si sono impadronite di una Fiat Grande Punto parcheggiata a lato strada e di una Ford Puma.

Entrambi i veicoli sono andati completamente distrutti, nonostante l'intervento dei pompieri, che in meno di un'ora sono comunque riusciti ad avere ragione delle fiamme. Come spesso accade, però, la domanda del giorno dopo è sempre la stessa: dolo o incidente? Dai primi rilievi dei carabinieri intervenuti sul posto non sarebbero state rinvenute tracce di acceleranti e nessun testimone (il primo allarme è stato lanciato da un residente) avrebbe visto qualche persona sospetta scappare a piedi o in auto. In ogni caso pare che gli investigatori siano più propensi a privilegiare in questo momento la pista del cortocircuito. Le fiamme in ogni caso sono partite da una delle due auto per poi allargarsi anche al secondo veicolo parcheggiato "in fila" vicino.

I rappresentanti di Fratelli d'Italia, però, sembrano non avere dubbi. Per loro è stato un gesto criminale: "Invitiamo il sindaco, il quale ha partecipato insieme alla Giunta anche alla Marcia per la Sicurezza di qualche mese fa, a dar luogo ad azioni concrete sul territorio. Non vorremmo che la situazione degenerasse ulteriormente – commenta Andrea Selva Volpi del movimento di centro-destra – i cittadini si attendono fatti e non sterili proclami”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento