menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto distrutta dalle fiamme nella notte, un probabile atto doloso

Il rogo pochi minuti dopo la mezzanotte di lunedì in via dei Tigli a Marghera. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, è intervenuta la polizia

Una vicenda su cui le indagini sono ancora in corso. Perché l'incendio scaturito pochi minuti dopo la mezzanotte di lunedì a Marghera con ogni probabilità ha origini dolose. L'hanno capito subito i pompieri intervenuti sul posto per domare le fiamme, che mano a mano che il tempo passava diventavano sempre più preoccupanti. Nel mirino è finita un'auto in sosta vicino ad alcuni condomini di via dei Tigli, nella città Giardino. Il pericolo era che il rogo potesse allargarsi anche alle abitazioni, oltre che alle altre auto parcheggiate in zona.

Cosa che è effettivamente accaduta, visto che l'incendio, anche a causa delle elevate temperature sprigionate, ha danneggiato altri due veicoli. Completamente distrutta l'auto che sarebbe stata oggetto del possibile atto doloso: sul posto, oltre ai vigili del fuoco, è intervenuta anche una volante della polizia. Per cercare di chiarire gli elementi principali della vicenda. Ci sarebbero forti elementi che indurrebbero le forze dell'ordine a escludere il fatto che alla base della scintilla "fatale" possa esserci stato un cortocircuito o qualche malfunzionamento. Le indagini in ogni caso sono in corso e i veicoli coinvolti nel rogo sarebbero stati posti sotto sequestro per poter effettuare ulteriori accertamenti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento