Incendio in via Bafile a Jesolo Lido, un autobus distrutto dalle fiamme

Il rogo verso le 4 della notte tra giovedì e venerdì. Mezzo sequestrato per stabilirne le cause. Il giorno prima trafugato invece un pullman

L'autobus incendiato

Sono stati diversi i turisti e i residenti che si sono accorti nella notte tra giovedì e venerdì dell'intervento dei vigili del fuoco. Le fiamme infatti si sono levate alte verso le 4 della mattina in via Bafile a Jesolo Lido, all'altezza del civico 264. A essere completamente distrutto dal rogo un pullman turistico che si trovava in sosta a lato della carreggiata, per motivi che ora sono al vaglio delle forze dell'ordine.

I pompieri hanno dovuto lavorare duro, soprattutto per evitare che le fiamme potessero propagarsi anche all'altro autobus in sosta pochi metri più in là. Si tratta di una comitiva di turisti di nazionalità belga alloggiati in un hotel poco distante. I danni si sarebbero per forza di cose moltiplicati. L'intervento ha permesso in ogni caso di circoscrivere l'area delle operazioni, per poi spegnere tutti i focolai. Le fiamme hanno lasciato il segno del proprio passaggio sulla facciata dell'appartamento sovrastante (le persiane si sono sciolte) e su una vicina sala giochi, dove il calore ha crepato le vetrate e danneggiato alcuni macchinari. Numerose le segnalazioni al 115, nella zona turistica per antonomasia di Jesolo. Che sta iniziando a riempirsi soprattutto di turisti tedeschi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Appena ventiquattro ore prima un altro episodio di cronaca aveva coinvolto un pullman turistico: quest'ultimo era stato trafugato nella notte tra mercoledì e giovedì, per poi essere ritrovato in zona industriale a Jesolo grazie al GPS incorporato nel mezzo. I delinquenti, dopo aver forzato il portellone scorrevole laterale, erano riusciti a impossessarsi del veicolo. Capendo però che se la fuga fosse continuata sarebbero stati inevitabilmente fermati in flagrante. Per il rogo di via Bafile naturalmente il magistrato di turno ha disposto il sequestro dell'autobus, per poter accertare le cause dell'incendio. Si fa strada l'ipotesi che a innescare il tutto possa essere stato un cortocircuito scaturito dal piccolo frigo bar del pullman.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia: «Vicenda di Jesolo inconcepibile, certe aggregazioni sono un danno sanitario»

  • Noale in lutto, è morto a 29 anni il consigliere comunale Damiano Caravello

  • Noto albergatore di Jesolo muore in un incidente stradale

  • Rapina una 15enne, la minaccia con delle forbici e la molesta sessualmente: denunciato

  • 17enne insegue i rapinatori e li fa arrestare

  • Chiusura del raccordo da Venezia verso la tangenziale di Mestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento