menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Campolongo Maggiore, bar "El Calice" distrutto da un incendio doloso

I malviventi hanno scassinato la porta di servizio del locale. Una volta entrati, hanno cosparso di benzina la sala, dandola alle fiamme. Il titolare era già stato visitato dai ladri a maggio

Sono entrati dal retro, scassinando la porta di servizio. Poi sono entrati e hanno versato una tanica di benzina nel bar, lasciandolo poi preda delle fiamme. Subito dopo la fuga, non lasciando alcuna traccia evidente. Per ora. Un avvertimento? Di certo un fatto preoccupante che ha scosso Campolongo Maggiore, domenica sera verso le 21.30. Vittima del raid il bar "El Calice" di via Piera.

I vigili del fuoco di Mestre sono arrivati rapidamente, messi in allerta dal sistema d'allarme collegato alla porta scassinata. Il rogo è stato quindi circoscritto in poco tempo, evitando che si propagasse per la palazzina. Sui motivi del gesto indagano i carabinieri. Il titolare, accorso sul posto assieme alla moglie, avrebbe dichiarato di non aver ricevuto minacce. A maggio, però, era già stato visitato dai ladri, che si erano portati via dei videopoker.

 

Il 18 settembre il giudice monocratico di Dolo aveva ingiunto la chiusura del locale alle 22. I residenti degli appartamenti sovrastanti, infatti, hanno dichiarato che da due anni non riuscivano a dormire per i rumori causati dalla giovane clientela del bar.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento