L'incendio al Billa di San Donà manda in fumo il posto di due commesse

Le dipendenti del negozio "Emporio Moda", colpito anch'esso dalle fiamme divampate il 13 maggio in galleria Bortolotto, sono rimaste disoccupate. Troppo ingente l'importo dei danni

L'incendio che ha devastato il centro commerciale Billa in galleria Bortolotto a San Donà di Piave domenica 13 maggio "si abbatte" anche su due commesse del vicino negozio "Emporio Moda", anch'esso colpito dalle fiamme e dal fumo che ha molto impressionato il paese del Veneziano.

 

La posizione, centralissima, del rogo, attirò molti curiosi, preoccupati di quanto stesse accadendo. Le fiamme si sono impadronite, oltre che della parte posteriore del centro commerciale, da dove sarebbe partita la scintilla fatale in un luogo dove erano presenti molti frigoriferi e sacchi di carbonella che hanno attizzato le fiamme, anche del negozio di abbigliamento, la cui merce è stata rovinata, se non distrutta, e i muri anneriti.

 

A causa degli ingenti danni alla struttura, la società che gestisce l'Emporio Moda avrebbe deciso di chiudere i contratti alle due commesse, che ora di punto in bianco si ritrovano disoccupate. "Adesso siamo alla ricerca di un impiego - spiegano - non siamo più due ragazzine ma abbiamo assoluto bisogno di lavorare e la buona volontà non ci manca". Le fiamme, stavolta, hanno mandato in fumo anche due posti di lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Dpcm, quando serve l'autocertificazione in Veneto: il modello ufficiale da scaricare

Torna su
VeneziaToday è in caricamento