Incendio nel cantiere dell'antenna Vodafone, indagini a Sant'Erasmo

Il rogo, che ha danneggiato solo in parte una macchina trivellatrice, verso le 5.30 di lunedì sull'isola lagunare. Atto doloso o incidente?

A un certo punto all'alba la macchina trivellatrice è andata a fuoco, per motivi che per ora sono ancora un mistero. Ci sono indagini in corso sul rogo che è divampato verso le 5.30 di lunedì sull'isola di Sant'Erasmo di Venezia, dove una macchina operatrice è stata danneggiata dalle fiamme. L'incendio, anche grazie all'intervento dei pompieri, non avrebbe interessato l'intero macchinario, bensì una porzione in corrispondenza anche del motore.

Le operazioni di spegnimento sono durate circa un'ora, mentre durante la mattinata successiva vigili del fuoco e polizia hanno effettuato un sopralluogo per cercare di capire se l'incidente possa considerarsi di matrice dolosa o meno. La trivellatrice sarebbe dovuta servire per praticare dei buchi sul terreno in corrispondenza del punto dove sorgerà una antenna telefonica della Vodafone.

Durante gli accertamenti non sarebbero stati ravvisati elementi lampanti in grado di indirizzare le indagini in maniera decisa verso l'incidente o l'atto volontario. Il cantiere, di una ditta del Trevigiano, si trova vicino alla strada, cosicché sarebbe stato facilmente raggiungibile. Era ancora in una fase preparatoria, in attesa della partenza effettiva dei lavori. Nessuna traccia di combustibili o altro per ora, ma gli accertamenti proseguono in laguna.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

Torna su
VeneziaToday è in caricamento