menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Facebook - S.g. Marine

Foto Facebook - S.g. Marine

Incendio a Caorle, 5 casette mobili a fuoco in un deposito. L'azienda: "Gesto doloso"

Intervento dei pompieri verso le 23.30 di domenica, operazioni concluse nella notte. Indagini dei carabinieri, secondo la società il rogo è stato appiccato volontariamente

Rogo nella notte e intervento dei vigili del fuoco a Ottava Presa, nel territorio di Caorle. L'allarme è scattato dopo che le fiamme sono state avvistate in corrispondenza di un deposito di casette mobili in via Volta, strada che costeggia il fiume Livenza. L'incendio è avvenuto nell'area di pertinenza di S.g. Marine, azienda che si occupa di compravendita e manutenzione di moduli abitativi.

Subito - erano le 23.30 circa - le squadre dei pompieri si sono portate sul posto e hanno dato il via alle operazioni di messa in sicurezza e spegnimento dell'incendio. I lavori sono proseguiti nelle ore successive, terminando solo verso le 2 della notte. Il rogo ha colpito cinque delle casette presenti nell'area, tutte in costruite in lamiera. Nessuna persona è stata coinvolta.

Sono in corso i rilievi da parte dei carabinieri per stabilire se l'incendio possa essere stato originato da un gesto doloso, ma per i titolari dell'attività non c'è dubbio: "Sono casette inerti, prive di bombole o impianti elettrici - spiega l'azienda, contattata - Il rogo può essere solo stato appiccato da qualcuno volontariamente. Le casette erano arredate, ma non contenevano nulla di infiammabile o che potesse causare un corto circuito. Non abbiamo ricevuto minacce, non sappiamo chi possa essere il responsabile. Ci sono le telecamere, speriamo possano servire a individuarlo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento