menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Linea di fuoco" dolosa davanti all'ex ospizio degli anarchici

Lunedì sera un malintenzionato con il cappuccio della giacca sulla testa ha sparso benzina a Santa Marta. Poi si è chinato e ha incendiato il tutto

Ha sparso per una decina di metri del liquido che poteva sembrare benzina, dopodiché lo ha incendiato. Una "linea di fuoco" che ha causato non poca preoccupazione lunedì sera in fondamenta de le Terese, in corrispondenza dell'ex Ospizio "Contarini" di Santa Marta. Uno stabile occupato da molto tempo da anarchici che periodicamente è stato al centro della cronaca, tra perquisizioni delle forze dell'ordine dopo che comparsero delle scritte No Tav nella cittadella della giustizia o battibecchi che poi, in un caso, sono sfociati in un caso internazionale.

Gli inquilini picchiarono uno di loro, ossia Oleg Vorotnikov, leader del gruppo di street art russo "Voina Group". Scattò subito la richiesta da parte degli ambienti no global di non permettere l'estradizione dell'artista in Russia, viste le sue forti posizioni anti Putin. Fatto sta che stavolta qualcuno ha voluto lasciare un avvertimento agli occupanti: il fuoco subito si è alzato alto, mentre alcune delle persone che si trovavano all'interno sono uscite con gli estintori hanno avuto ragione del rogo in poco tempo.

A lanciare l'allarme è stato il receptionist di un albergo di fronte, che ha segnalato le fiamme uscire dalle finestre dell'ex ospizio. In verità l'incendio era immediatamente all'esterno. Della vicenda se ne sta occupando la Digos, mentre sul posto sono intervenute anche le Volanti e i pompieri. Una passante ha segnalato di aver visto un uomo spargere del liquido con una tanica, per poi accucciarsi e incendiare il tutto. Aveva una giacca con cappuccio in testa, dopodiché se n'è andato in velocità. Al vaglio delle forze dell'ordine anche una foto del rogo fornita da una turista statunitense.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento