menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio alla Imar di Pramaggiore, nube nera sulla zona industriale

Le fiamme sono scaturite da alcuni rulli in surriscaldamento. Sul posto sono intervenuti pompieri, carabinieri e specialisti del nucleo chimico

Serata di tensione a Pramaggiore, dove mercoledì un violento e improvviso incendio ha coinvolto gli stabilimenti produttivi di Imar, una nota azienda del territorio. Le fiamme sono scaturite intorno alle 18.15, e hanno tenuto i pompieri impegnati fino alle 20.30 circa. Paura per tre dipendenti, che rischiavano di restare coinvolti nel rogo.

SURRISCALDAMENTO – L'episodio ha avuto origine negli impianti della linea produttiva, quando i rulli che azionano la filiera sono andati in surriscaldamento. L'elevata temperatura raggiunta e, molto probabilmente, l'olio utilizzato per la lubrificazione dei macchinari, hanno portato in pochi secondi al divampare di fiamme altissime. I tre dipendenti che azionavano i macchinari hanno subito chiamato i vigili del fuoco e, al contempo, azionato gli idranti per cercare di limitare i danni.

EMERGENZA – Sul posto si sono precipitati i pompieri di Portogruaro, subito raggiunti dai colleghi di Pordenone, Treviso e Venezia. La più grande paura delle forze di soccorso era che le fiamme si propagassero dallo stabilimento di via Callalta alle strutture vicine, ed è stata infatti anche utilizzata un'autoscala per monitorare la situazione dall'alto. Giunti immediatamente sul posto anche i carabinieri di Annone Veneto, coordinati da Portogruaro. I militari si sono occupati del soccorso dei tre dipendenti, che si temeva potessero essere rimasti ustionati o intossicati.

NUVOLA NERA – A preoccupare le forze di soccorso anche l'enorme colonna di fumo che si è levata dai capannoni in fiamme. Sul posto è infatti intervenuto anche il Nucleo Nbcr, del battereologico e chimico, per analizzare eventuali problematiche in atmosfera. La nuvola nera che ha impedito per quasi un'ora ai vigili di avvicinarsi al luogo dell'incendio, però, non sembra essere particolarmente pericolosa, stando alle prime perizie chimiche. In ogni caso, a scopo precauzionale, è stato allertato il sindaco di Pramaggiore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento