Appartamento in fiamme, morto un uomo a Jesolo

Incendio nella notte, attorno alle 2, in un condominio di via Mameli. Trenta persone rimaste bloccate ai piani superiori sono state evacuate dai vigili del fuoco

Tragico incendio nella notte a Jesolo. Verso le 2 di martedì, i vigili del fuoco sono intervenuti in via Mameli per spegnere le fiamme divampate da un'unità abitativa al secondo piano di un piccolo condominio. A seguito dell'incendio ha perso la vita un uomo di 65 anni, Livio Rossetto. Trenta persone residenti, rimaste bloccate ai piani superiori dell'edificio, sono state evacuate e portate in salvo nel corso delle operazioni di soccorso.

L'intervento dei vigili del fuoco

Le squadre dei pompieri sono arrivate dal locale distaccamento, da San Donà di Piave e Mestre con 2 autopompe, 2 autobotti, 2 autoscale, carro aria e 14 operatori. I vigili del fuoco, nel corso delle operazioni, hanno utilizzato i cappucci sovrappressione degli autorespiratori per evacuare alcuni condòmini rimasti bloccati negli alloggi dal fumo che aveva invaso le scale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Morto un uomo

Dopo aver spento tutte le fiamme, i pompieri hanno trovato il corpo senza vita di un uomo. Sul posto è quindi giunta un'ambulanza del Suem e la polizia di Stato cui spettano gli accertamenti del caso. Al vaglio dei tecnici dei vigili del fuoco le cause che hanno fatto scaturire l'incendio. Le operazioni di soccorso sono terminate all'alba. I danni sono molto ingenti, ma la palazzina non è stata dichiarata inagibile, anche se i danni da fumo hanno interessato tutte le aree comuni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Carte false per mantenere in famiglia la licenza di taxi acqueo: denunciati padre e figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento