menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio nella notte a Mazzorbo, magazzino va in fiamme: un probabile gesto doloso

I vigili del fuoco hanno lavorato per due ore, dalle 2 di domenica, per spegnere le fiamme e mettere in sicurezza la zona. I carabinieri hanno già avviato le indagini sulla vicenda

Le fiamme si alzano alte sull'isola di Mazzorbo. Nella notte di domenica un magazzino adibito a locale caldaia, adiacente a un'abitazione di fondamenta  Santa Caterina, infatti, è andato a fuoco per cause che sono ancora al vaglio delle forze dell'ordine. Il forte sospetto è che la scintilla "fatale" non sia stata causata da un incidente o da un cortocircuito, bensì dal gesto deliberato di qualche malintenzionato.

I vigili del fuoco, infatti, nel momento in cui sono intervenuti per spegnere le fiamme e far luce sulla vicenda, hanno trovato alcuni pneumatici posizionati in corrispondenza dell'ingresso dello stabile. A essere danneggiato maggiormente di conseguenza è stato proprio il portone d'ingresso, oltre che una parte del magazzino retrostante, delle pareti dello stabile e gli infissi. L'intento, per chissà quale motivo, era quindi di causare più danni possibili. Sempre che la dolosità del gesto venga confermata. Tanta paura, quindi, per i residenti, una coppia sui 65 anni, che deve essere ancora ascoltata dalle forze dell'ordine.

Sul posto, attorno alle 2, si sono portate due squadre dei vigili del fuoco, che hanno lavorato per un paio d'ore per domare le fiamme e mettere in sicurezza la zona. I carabinieri della compagnia di Venezia, in mattinata, hanno effettuato un sopralluogo ed avviato le indagini del caso per capire i motivi dell'accaduto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento