menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'accesso di via Minuzzi

L'accesso di via Minuzzi

A fuoco un edificio in disuso, preoccupazione per probabili coperture in eternit

Intervento dei vigili del fuoco in via Minuzzi a San Stino, attorno alle 6.50 di martedì. Rogo spento in circa due ore. Sul posto anche i carabinieri, i tecnici del Comune e dell'Arpav

Le fiamme mettono in allarme i residenti martedì mattina. La chiamata al 115, attorno alle 6.50, parla di una struttura a fuoco, un laboratorio annesso ad una vecchia falegnameria abbandonata. Strutture vuote da anni. Subito i mezzi dei pompieri si sono portati sul posto, in via Minuzzi, nel territorio di San Stino di Livenza. Gli operatori si sono messi al lavoro per spegnere il rogo e arginare le fiamme, mettendo l'area in sicurezza.

Sono servite due ore circa per sanare completamente l'incendio, che ha di fatto distrutto l'edificio, risalente ad inizio '900, dislocato su due piani con pianta di circa 60 metri quadrati. Non ci sono ancora certezze in merito alle cause scatenanti, ma l'ipotesi più probabile è che possa essersi trattato di un cortocircuito.

A destare preoccupazione il fatto che nell'incendio sono state coinvolte delle coperture in amianto, sprigionando sostanze tossiche. L'ufficio tecnico del Comune ha quindi effettuato un sopralluogo per capire se ci potessero essere problemi per la pubblica incolumità. I vigili del fuoco hanno messo in pratica le procedure di decontaminazione, ma la situazione dell’aria è, a quanto pare, sotto controllo. Da prassi sono stati informati anche i tecnici Arpav, per effettuare tutte le verifiche del caso. Sul posto anche i carabinieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento