rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca Marghera / Via delle Industrie, 22

Forno di fusione alluminio in fiamme: grosso incendio a Porto Marghera

Il rogo nell'azienda di produzione metalli Simar spa, in via delle Industrie. I vigili del fuoco hanno circoscritto il rogo, ma non possono usare acqua: la reazione causerebbe un'esplosione

Incendio poco prima delle 8 di stamattina alla Simar spa, grossa azienda di produzione e lavorazione di metalli di Porto Marghera. Uno dei forni adibiti alla fusione dell'alluminio, a causa del surriscaldamento di due trasformatori sottostanti, ha preso fuoco, costringendo la direzione a evacuare l'area interessata dalle fiamme.

 

Sul posto, in via delle Industrie 22, i vigili del fuoco, che prevedono operazioni di spegnimento lunghe e complesse. In ogni caso già dopo qualche ora le fiamme sono state domate e si è iniziato a "sparare" aria sui trasformatori in maniera da abbassare i gradi centigradi dei materiali surriscaldati. A temperatura di fusione, infatti, l'alluminio non può essere "attaccato" con l'acqua, altrimenti la reazione chimica porterebbe a un'esplosione.

 

I pompieri stanno utilizzando quindi delle sostanze particolari, che nel primo pomeriggio dovrebbero riportare la situazione sotto controllo. In ogni caso al momento tutto piano piano sta tornando alla normalità, ma sui social network già si rincorrono i commenti su quanto sia pericoloso in caso di incidenti il sito di Porto Marghera, nonostante il rogo odierno sia stato circoscritto abbastanza presto. Non si sono registrati feriti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forno di fusione alluminio in fiamme: grosso incendio a Porto Marghera

VeneziaToday è in caricamento