menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mose, dalla perizia nessun colpo di scena: "Mazzacurati incapace di intendere"

"Confuso e disorientato, pensava di essere ancora a Venezia: è questo l'esito dell'esame sullo stato di salute mentale, effettuato sull'ex presidente del Consorzio Venezia Nuova

"Sostanzialmente incapace di intendere e di volere, disorientato, confuso, non in grado di fornire minime risposte adeguate a domande precise, pensava di essere ancora a Venezia". E' questo il risultato della perizia effettuata per conto del Tribunale di Venezia, dal dottor Carlo Schenardi, sullo stato di salute mentale dell'ex presidente del Consorzio Venezia Nuova, Giovanni Mazzacurati, sottoposto a giudizio nell'ambito dell'inchiesta sul Mose.

L'esame si è svolto il 14 gennaio scorso, in un albergo di La Jolla, in California, dove Mazzacurati risiede da tempo. L'esito della perizia verrà presentato in aula a Venezia il prossimo 26 gennaio. L'accertamento si è svolto alla presenza del legale di fiducia dell'ex presidente 80enne, Giovanni Battista Muscari Tomaioli, del professor Pietro Pietrini, consulente di una difesa, e del giudice Massimo Manduzio, che si è recato negli Usa a sue spese, per provvedere qualora fossero nati problemi sul fronte processuale con la giustizia americana. 

L'esame, durato circa 3 ore, aveva lo scopo di stabilire se Giovanni Mazzacurati si potesse ritenere in grado di testimoniare al processo sullo scandalo delle dighe mobili in laguna. Ora la Procura veneziana potrebbe chiedere al collegio giudicante di inserire gli interrogatori, come prova di accusa, gli interrogatori che Mazzacurati ha sostenuto in fase di indagine.

Tra i test effettuati, anche quello se si ricordasse dove abitava, mentre alla richiesta di dire i nomi dei propri figli non è riuscito a rispondere se non in parte, così come non è stato in grado di leggere l’ora su un orologio.

Mazzacurati sarebbe apparso prostrato e frustrato per l’incapacità di interagire con il perito tanto da far pensare, rispetto ai dati già in possesso di Schenardi, che sia "peggiorato per quanto concerne la sua possibile patologia". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento