Minorenni scorrazzano per la laguna e si schiantano col cofano

Una coppia di adolescenti se l'è vista brutta venerdì nel canale delle Vignole Vecchie. Ha impattato contro pontile e riva. Trauma cranico

Su quel cofano non potevano nemmeno starci, o perlomeno guidarlo. Invece stavano girando come se niente fosse per la laguna e a un certo punto si sono pure schiantati contro la riva causando un bel po' di danni. Non solo, uno dei due minorenni avrebbe anche battuto la testa riportando un trauma cranico per cui si è reso necessario il suo trasferimento in ospedale.

Le sue condizioni non sarebbero gravi, ma naturalmente i sanitari preferiscono andarci cauti vista la dinamica dell'accaduto. Una vicenda su cui stanno indagando gli agenti della polizia municipale, intervenuti assieme al Suem verso le 12 nel canale delle Vignole Vecchie, che divide l'omonima isola dalla Certosa. Fatto sta che a un certo punto il cofano è diventato completamente ingovernabile e i due minorenni a bordo, che non avrebbero ancora compiuto sedici anni quindi non avrebbero potuto condurre alcun tipo di imbarcazione da diporto, si sono prima schiantati contro un lungo pontile di Vento di Venezia, passandoci letteralmente "sopra", dopodiché hanno urtato contro una passerella di accesso e infine si sono schiantati contro il muro di sponda, causando pesanti danni anche allo scafo del natante.

C'è stata grande concitazione nei momenti successivi all'incidente, visto che i traumi riportati dai due ragazzi avrebbero potuto essere ben più gravi. Anche considerata la velocità con cui pare stessero andando. Le indagini in ogni caso proseguono: il cofano è stato sequestrato dalla magistratura per ricostruire nei dettagli cause e responsabilità della vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Ciclista travolto e ucciso da un'auto

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

Torna su
VeneziaToday è in caricamento