Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Cade in un ghiaione, 67enne ruzzola per alcune decine di metri

L'uomo, veneziano, è scivolato durante un'escursione in montagna. E' stato messo in salvo

E' scivolato ed è caduto in un ghiaione, ruzzolando per alcune decine di metri. E' stato messo in salvo un escursionista veneziano, F.B., 67enne di Martellago, rimasto vittima di un incidente in montagna lunedì mattina. L'allarme è stato lanciato al Sum poco prima di mezzogiorno dai quattro amici dell'uomo, lungo il sentiero numero 436 che da Passo Giau porta a Forcella Giau. 

Il 67enne sarebbe caduto nelle vicinanze di Forcella Col Piombin. Risalito al luogo dell'incidente dalle coordinate ricevute, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha sbarcato a 2.200 metri di quota, in hovering, nelle vicinanze equipe medica e tecnico di elisoccorso. L'infortunato è stato imbarellato e spostato in un punto più agevole per il recupero, avvenuto con un verricello di 20 metri. L'escursionista è stato accompagnato all'ospedale di Belluno con un trauma al volto e alla gamba.

Verso le 12.50 il Soccorso alpino di Belluno è stato inviato, invece, a Mel, comune di Borgo Valbelluna, poiché risalendo la stradina che porta al Bivacco Casera Pilon un uomo si era procurato un sospetto trauma alla caviglia, dopo aver infilato il piede tra due tronchi schiantati da Vaia. V.V. 68 anni, di Musile di Piave, che si trovava con la moglie, è stato raggiunto con il fuoristrada dalla squadra, che lo ha poi accompagnato fino alla Casa scout a Cordellon, dove la coppia aveva parcheggiato l'auto e da dove si è allontanata autonomamente.

IMG_4528-(W)-2

Nel pomeriggio, sono stati tratti in salvo mamma, papà e due figli di Noale bloccati in zona impervia tra il Bivacco Stuparich e Malga Saisera a quota 1300, nelle Alpi Giulie. Sono stati raggiunti dall'elicottero della Protezione Civile con a bordo i soccorritori della stazione di Cave del Predil del Soccorso Alpino, dato che a piedi occorreva sicuramente almeno un'ora e 45 di cammino e la famiglia era spaventata e in difficoltà. I soccorritori hanno tagliato alcune piante a poca distanza dagli escursionisti per preparare una piazzola per l'elicottero e imbarcarli con facilità: non sarebbe stato possibile imbarcarli in hovering. Uno dei figli minorenni della coppia era particolarmente spaventato. L'intervento si è concluso poco dopo le 18.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade in un ghiaione, 67enne ruzzola per alcune decine di metri

VeneziaToday è in caricamento