Si ribalta un offshore durante la gara, un pilota è in Rianimazione

L'incidente è avvenuto sabato pomeriggio verso le 17 a 800 metri dalla costa di Jesolo. Due i componenti dell'equipaggio spagnolo in ospedale

Barca offshore (fonte: comune.jesolo.ve.it)

Subito dopo l'incidente sembrava che le loro condizioni non fossero così preoccupanti. La verità purtroppo era diversa ed è emersa solo alcune ore più tardi, quando i due piloti spagnoli protagonisti di un ribaltamento del loro offshore durante la regata di domenica pomeriggio a Jesolo sono stati trasferiti dalla località balneare uno all'Angelo di Mestre, l'altro a Treviso. Il più grave dei due, entrambi trentenni, si trova ricoverato in terapia intensiva a causa dei gravi traumi subiti nello schianto.

Avrebbe riportato diverse fratture, con in più un pesante trauma facciale. Il suo quadro clinico sarebbe ulteriormente peggiorato dopo il suo arrivo al pronto soccorso di Jesolo, cosicché in serata è stato disposto il suo trasferimento d'urgenza. Subito dopo l'arrivo dei soccorsi avrebbe accusato una possibile crisi epilettica. Le conseguenze dell'incidente appaiono serie anche per il compagno di equipaggio, anche se meno preoccupanti rispetto a quelle del pilota trasportato a Mestre. L'altro sventurato pilota è stato trasferito al Ca' Foncello di Treviso, dove le sue condizioni sono monitorate passo passo. Avrebbe riportato la frattura del bacino.

L'incidente verso le 17 di sabato, quando era in corso nel tratto di mare antistante Jesolo la "Gara 2 Endurance", manifestazione che fa parte di una tre giorni dedicata alla velocità sull'acqua. A Jesolo si disputa infatti il campionato italiano e mondiale di off shore. A un certo punto l'imbarcazione spagnola, che aveva tagliato il traguardo per prima ma forse non si era accorta delle bandiere verdi che segnalavano la conclusione della gara, avrebbe colpito un'onda in maniera anomala, ribaltandosi ad alta velocità. I due piloti sono riusciti a uscire autonomamente dallo scafo, "imprigionati" a circa 800 metri dalla costa in un punto dove il mare raggiunge i dieci metri di profondità. Non lontano dalla zona del faro. Lo scafo si sarebbe letteralmente spaccato in due, affondando in poco tempo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Immediato l'intervento del dispositivo di sicurezza messo in campo per la gara, con diverse imbarcazioni intervenute in poco tempo nel punto del ribaltamento. Un intervento celere che ha permesso di trasferire subito i feriti al pronto soccorso di Jesolo. Ma la preoccupazione il giorno seguente resta molta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Pericoloso inseguimento in laguna, giovane sperona la volante: 25enne arrestato

  • Trova il padre senza vita in casa

  • Scomparso da tre giorni, trovato nel canale senza vita

Torna su
VeneziaToday è in caricamento