Cronaca Marghera / Via dell'Azoto

Colpito alla testa da un tondone in metallo a Porto Marghera, ferito

L'incidente sul lavoro verso le 13 di martedì alla "Eredi Walter Bottazzo" di via dell'Azoto. Per l'operaio, un 34enne, trauma facciale e toracico

E' stato colpito in pieno da un tondone di metallo in faccia e all'altezza del torace. Grave incidente sul lavoro alla "Eredi Walter Bottazzo" di via dell'Azoto a Porto Marghera. Lo stesso stabilimento dove, in una maledetta serata di inizio marzo, il figlio della titolare travolse e uccise la madre mentre stava facendo manovra con un tir.

Lo spettro di una nuova tragedia ha quindi aleggiato a lungo nel primo pomeriggio di martedì, dopo che un 34enne pare di origini magrebine è finito nella traiettoria del tondone, di cui nel frattempo, per cause ancora al vaglio degli ispettori dello Spisal, alcuni operai avevano perso il controllo. Sembra che il grosso pezzo metallico si trovasse a bordo di un camion da scaricare. All'improvviso l'allarme e il pesante impatto.

Il ferito è stato subito soccorso dai colleghi, cui è stato chiaro che non si sarebbe trattato di un incidente lieve. In ogni caso il malcapitato si sarebbe mantenuto sempre cosciente prima e dopo l'arrivo dei sanitari del Suem, nonostante il trauma cranico riportato. Il 34enne avrebbe raggiunto il pronto soccorso dell'ospedale Dell'Angelo in codice giallo, ma i sanitari avrebbero preferito mantenersi prudenti visto il colpo alla testa. Per l'operaio dunque nel pomeriggio non era ancora stata sciolta la prognosi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpito alla testa da un tondone in metallo a Porto Marghera, ferito

VeneziaToday è in caricamento