rotate-mobile
Cronaca Marghera / Via dei Sali

Grave incidente a Porto Marghera: vola da 5 metri e si schianta nella stiva

La caduta verso le 22 di venerdì in una nave cargo battente bandiera panamense. Il terzo ufficiale dell'equipaggio, 22enne thailandese, è ricoverato in prognosi riservata in Neurochirurgia a Mestre

Un volo da cinque metri di altezza per poi schiantarsi sul fondo della stiva. Grave incidente sul lavoro venerdì sera verso le 22 all'interno di una nave cargo attraccata alla prima banchina del Porto Multiservice di Marghera, in via dei Sali 2. Il terzo ufficiale della nave, natante di grandi dimensioni, un cittadino thailandese 22enne, S.P., stava controllando che la catasta di tubi di plastica caricata fosse fissata in modo corretto quando, a un certo punto, è scivolato di sotto. 

Al momento non sarebbero stati individuati componenti dell'equipaggio, tutto thailandese, che abbiano assistito alla scena. Il giovane è stato imbragato dai vigili del fuoco, che hanno dovuto superare alcuni problemi "logistici" per riuscire nell'operazione, per poi essere trasportato all'ospedale dell'Angelo. Durante il viaggio era cosciente, ma, secondo le forze dell'ordine, il malcapitato una volta arrivato all'istituto sanitario mestrino è stato sottoposto a una tac che ha mostrato una emorragia cerebrale in corso. Stamattina il giovane era ancora ricoverato nel reparto di Neurochirurgia.

L'allarme è stato subito lanciato dal personale della polizia di frontiera di stanza al porto, che ha raccolto le richieste d'aiuto da parte dell'equipaggio. Sul posto quindi sono arrivati pompieri, personale del Suem, gli uomini della scientifica, il personale dello Spisal dell'Ulss 12 e due pattuglie delle volanti. La nave cargo, il cui nome è "Bsle Venus", battente bandiera panamense, sarebbe dovuta partire col suo carico di cassoni, container e materiale plastico alla volta dell'Iran. L'incidente nella prima stiva del natante, lunga trenta metri, larga venti e con una profondità di circa cinque metri. Al momento della caduta era stata caricata per un terzo dello spazio disponibile. Per far luce sulla vicenda sono continuati anche stamattina gli accertamenti della scintifica. Resta da capire infatti se la caduta sia stata dovuta a un'imprudenza dell'ufficiale e se tutte le misure di sicurezza siano state rispettate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grave incidente a Porto Marghera: vola da 5 metri e si schianta nella stiva

VeneziaToday è in caricamento