menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nave cargo maltese perde la rotta e impatta contro la lunata del Mose a Malamocco

L'operazione di soccorso, coordinata dalla capitaneria di porto, è scattata verso le 8 di martedì. Sono serviti tre rimorchiatori per riportare a Porto Marghera la "Altenavi"

Il comandante della nave ha lanciato l'allarme perché la situazione poteva farsi molto pericolosa. Operazione di salvataggio martedì mattina nelle acque della zona di Malamocco nei confronti della nave cargo "Altenavi", lunga 108 metri e dalla stazza di 4.491 tonnellate, che è finita con il collidere con la lunata a difesa del cantiere del Mose senza riuscire a rimettersi sulla giusta rotta.

Onde e vento

Del resto il vento e le onde martedì si facevano sentire verso le 8, quando l'imbarcazione è uscita da Porto Marghera. Le condizioni meteo erano proibitive e sarebbe stato soprattutto per questo (anche se le cause sono ancora in via di ricostruzione da parte della capitaneria di porto) che si è verificato l'incidente. A prora i danni all'imbarcazione, piuttosto vecchia visto che è stata varata nel 1987, sarebbero ben visibili.

Tre rimorchiatori

Una volta lanciato l'allarme, sono usciti dal porto tre rimorchiatori della società Panfido, che hanno raggiunto la nave cargo e l'hanno agganciata con delle funi. E' stata questa, secondo chi ha coordinato l'intervento, la fase più difficoltosa dell'operazione. Dopodiché i tre rimorchiatori sono riusciti a rimettere in cammino la "Altenavi", che con i suoi motori non riusciva a contrastare la forza degli agenti esterni, finché l'imbarcazione, vuota di carico, è tornata a fare capolino a Porto Marghera, dove nel tardo pomeriggio di martedì era ancora ormeggiata. 

"Intervento inusuale"

La conclusione dell'operazione un'ora e mezza più tardi, quando sono scattati i rilievi per capire cosa non abbia funzionato e per calcolare l'importo dei danni, che comunque non sarebbero così esorbitanti. Per fortuna nell'impatto con la lunata a difesa del cantiere del Mose, leggera, non si sono registrati feriti. "Si è trattato di un intervento inusuale - si spiega da chi ha preso parte all'operazione - per cui in ogni caso ci si prepara per farsi trovare pronti". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento