menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furgone si ribalta a causa di una raffica di vento: caos in A4, 9 chilometri di coda

L'incidente alle 10.30 di lunedì all'altezza di Arino Ovest, in direzione Padova. Il veicolo ha ostruito parte delle corsie disponibili, causando un imbuto obbligato per la viabilità

Una raffica di vento gli fa perdere il controllo del furgone e ne causa il ribaltamento. Caos in autostrada A4, in direzione Padova, lunedì mattina. Verso le 10.30 un mezzo telonato che trasportava scarpe si è prima intraversato in carreggiata, all'altezza di Arino Ovest, nel territorio di Dolo, per poi finire la propria corsa ruote all'aria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ostruendo la gran parte dello spazio di transito per gli altri veicoli che sopraggiungevano. Per fortuna il conducente non avrebbe riportato traumi troppo preoccupanti: sarebbe stato lui a spiegare l'accaduto agli agenti della polizia stradale e agli ausiliari Cav, la società che gestisce la tratta autostradale. Le code si sono fatte subito sentire: alle 11 è intervenuto il carro attrezzi per la rimozione del veicolo, prima trascinato in corsia lenta per garantire almeno 2 corsie di "sfiato" alla viabilità.

Negli stessi minuti il serpentone di veicoli ha raggiunto la lunghezza di 9 chilometri, mettendo in difficoltà quanti avevano una tabella di marcia predefinita. I tempi di percorrenza si sono allungati a dismisura. La situazione nella tarda mattinata è comunque destinata a risolversi, tornando alla normalità. 

TRAFFICO SOSTENUTO ANCHE SULLE ALTRE TRATTE - Traffico molto intenso con forti rallentamenti e code a tratti sulla Venezia-Trieste, in direzione del capoluogo lagunare. Una situazione attesa che potrebbe riproporsi anche martedì e frutto della combinazione di due elementi: il rientro dei turisti che hanno sfruttato il lungo ponte della Pentecoste (ricorrenza che si festeggia oggi in Austria, Germania, e parecchi altri Paesi d’oltreconfine) e la ripartenza dei mezzi pesanti dopo il fermo nelle giornate festive del 2 giugno (Festa della Repubblica in Italia) e di ieri, domenica 4 giugno. La lunga colonna di mezzi pesanti, nella giornata di oggi, lunedì 5 giugno si è sviluppa lungo la direttrice che da Trieste Lisert – da dove entrano provenienti dal Centro ed Est Europa) porta verso Venezia. Iniziato fin dalle prime ore del mattino il flusso di mezzi pesanti si è stabilizzato e attualmente il punto più critico è solo nel tratto Villesse - nodo di Palmanova. Flussi in crescita al casello di Latisana dove si registrano code in entrata per i rientri dei turisti. Più fluida la circolazione sulla A23 dove il traffico, pur intenso, è regolare. In Austria i mezzi pesanti non possono circolare oggi, quindi per questo tratto autostradale i transiti saranno più sostenuti domani, martedì 6 giugno. 

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento