menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guida ubriaco e provoca un incidente, la compagna finge di essere alla guida: denunciati

La coppia era in auto con la figlia di quattro anni. Gli agenti qualche giorno dopo hanno scoperto tutto

Nella tarda serata di sabato, la polizia locale di Chioggia è intervenuta per i rilievi di un incidente a Borgo San Giovanni. Lo schianto si è verificato tra un'auto, che ha attraversato via Granatieri di Sardegna proveniendo da via Buozzi, e un motorino con due ragazzi a bordo, che percorreva la strada principale in direzione nord, centrando in pieno l'automobile.

A bordo della Citroen C3 si trovava una coppia di 36 anni, residente a Chioggia, con la figlia di quattro anni. La donna ha dichiarato agli agenti di trovarsi alla guida ed essere responsabile dell'incidente, circostanza che è stata confermata anche dal compagno. Gli agenti hanno notato che il passeggero sembrava ubriaco ma, in quel momento, hanno proceduto a sanzionare la conducente per mancata precedenza, mancato uso delle frecce e  del seggiolino per la bimba.


Nelle giornate successive, gli agenti si sono messi alla ricerca di elementi utili a ricostruire la reale dinamica dell'incidente e, grazie alle immagini di una telecamera di sicurezza di un vicino esercizio commerciale, hanno scoperto che alla guida del veicolo non c'era la donna, ma il compagno.  All'uomo sono state, quindi, notificate tutte le violazioni, alle quali si è però aggiunta una denuncia per guida in stato di ebbrezza. Entrambi sono stati denunciati, anche per il reato di sostituzione di persona. La donna, proprietaria del mezzo, che è stato sequestrato, risponderà anche di favoreggiamento personale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Venerdì è sciopero dei trasporti del sindacato Sgb

  • Attualità

    I volontari si prendono cura del forte Tron

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento