Camion con cemento si ribalta nel fossato: serbatoio rotto, carburante nel canale

La fuoriuscita autonoma poco dopo le 9 nel territorio di Santo Stino di Livenza, sulla provinciale 59. Istituiti dei filtri per i mezzi pesanti. Le operazioni si profilano lunghe

Foto dei vigili del fuoco

Il camion esce di strada e finisce nel fossato alla sua destra, ribaltandosi su un fianco. Preoccupante incidente stradale poco dopo le 9 di venerdì nel territorio comunale di Santo Stino di Livenza, più che altro per il fatto che l'autocarro, a causa della fuoriuscita autonoma, ha rotto il serbatoio e il carburante (una quantità ingente) sarebbe finito nel canale largo circa 8 metri e sull'argine. Si parla perlomeno di mille litri di gasolio.

Per fortuna il conducente avrebbe riportato traumi lievi ed è uscito in maniera autonoma dalla cabina di guida. Sul posto, sulla strada provinciale 59 all'altezza dell'intersezione con via Sant'Alò, sono intervenuti i sanitari del 118, oltre che i vigili del fuoco. Una volta accertato il possibile inquinamento, sono stati chiesti i rinforzi. 

Prima ha raggiunto il "target" una squadra dei pompieri del distaccamento di Portogruaro, poi è stato chiesto l'intervento anche di un'autogru per il recupero del mezzo pesante, che trasportava sacchi di cemento, in parte persi lungo il canale consortile, del nucleo Nbcr e dei sommozzatori. Allertati dagli operatori anche l'Arpav, per far luce sulle effettive dimensioni della presenza di carburante e sulle sue conseguenze, gli agenti della polizia municipale, intervenuti per gestire la viabilità in una delle arterie principali della zona, i tecnici comunali e la protezione civile.

L'autocarro da 240 quintali stava percorrendo la strada provinciale con direzione Santo Stino di Livenza, quando si è verificata la sbandata. Ancora al vaglio le sue cause. Per permettere le operazioni di recupero, che si preannunciano piuttosto lunghe, è stato istituito un filtro in corrispondenza della rotatoria che collega alla provinciale 42 e in corrispondenza di quella che collega alla strada statale 14. Si tratta di un tratto di circa 11 chilometri diventato off limits per i mezzi dal peso superiore ai 75 quintali. Vengono deviati su itinerari alternativi dalla polizia municipale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Coronavirus, i dati aggiornati

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Hanno partecipato al Carnevale di Venezia: scatta la quarantena nel Salernitano

Torna su
VeneziaToday è in caricamento