menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi tamponamento tra 6 auto a Caorle: colonne chilometriche

Due incidenti a catena sabato pomeriggio sulla sp 59, in località Sesta Presa. Quattro i feriti. Strada chiusa per due ore e traffico intenso

Spaventoso incidente nel primo pomeriggio di sabato, alle 14.30, sulla strada provinciale 59, a 300 metri dall’ingresso a Caorle, in località Sesta Presa. Sei auto sono state coinvolte in un maxi tamponamento. Il tratto, che da San Stino di Livenza conduce alla località balneare, è stato chiuso per oltre due ore, per permettere ai tre carri attrezzi di rimuovere i mezzi, due dei quali sono finiti nel fosso adiacente alla strada, mentre gli altri quattro si sono femati in mezzo alla carreggiata.

TAMPONAMENTI A CATENA. Paura sulla strada verso Caorle. Prima una Smart con targa italiana a noleggio, con a bordo due spagnoli, si è schiantata contro una Ford Focus con targa tedesca, all’interno un padre e un figlio. L’impatto è stato violentissimo ed entrambe le vetture sono carambolate nel fosso adiacente alla carreggiata. Subito dopo, un’Audi, che trasportava moglie, marito e i due figli di 4 e 8 anni, provenienti da Milano, ha tamponato una Ford Fiesta con a bordo un conducente di Caorle. Questa ha a sua volta ha impattato contro una Ford C-Max condotta da una signora, che ha finito per schiantarsi contro una Peugeot 307 con targa romena, con dentro un uomo e una donna sulla cinquantina romeni.

FERITI. Si è trattato dunque di un doppio tamponamento. In totale, 12 le persone coinvolte. Sul posto due ambulanze del Suem 118. I due spagnoli finiti nel fossato e rimasti feriti sono stati trasportati in ospedale e dimessi con una prognosi di 20 giorni. Prognosi minori per l’uomo alla guida della Ford Fiesta e per la conducente della C-Max. Entrambi hanno rimediato un colpo di frusta.

MESSA IN SICUREZZA. Sul luogo dell’incidente la polizia locale di Caorle, intervenuta alle 14.40 con tre pattuglie e otto operatori impegnati per i rilievi e per la viabilità. In supporto anche una squadra dei vigili del fuoco per la messa in sicurezza. I pompieri hanno staccato la bombola del gas di un veicolo Gpl, e tutte le batterie dei veicoli per evitare incendi. Hanno inoltre provveduto alla pulizia della sede stradale con materiale assorbente. Per la rimozione di cinque veicoli dei sei veicoli, sono stati necessari tre carri attrezzi.
 
TRAFFICO E CODE. La dinamica è ancora in corso di accertamento da parte del comando di polizia locale, ma il sinistro sembra sia stato dovuto ad una distrazione più che ad un mancato rispetto delle distanze di sicurezza. La strada è stata riaperta dopo due ore e in circa venti minuti è tornata alla normalità. Inevitabili le code. Colonne chilometriche, deviazioni a monte e a valle della provinciale. Si è intasata anche la strada provinciale che da Eraclea porta a San Giorgio.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento