menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ciclista impatta contro l'autobus: ferito trasportato in gravi condizioni all'ospedale

Lo schianto martedì sera in via Equilio a Jesolo, a due passi dalla stazione dei pullman Atvo. Lo sventurato non aveva documenti. E' stato trasportato in ambulanza all'Angelo di Mestre

Preoccupante incidente stradale verso le 21 di martedì a Jesolo, in corrispondenza di via Equilio. Una persona che fino a tarda serata non era ancora stata identificata (era priva di documenti) è stata travolta da un autobus Atvo che al momento dello schianto era vuoto. Il pullman si trovava a poca distanza dalla stazione capolinea quando, per cause ancora al vaglio degli agenti della polizia locale, ha impattato contro il velocipede. Il ciclista, che sarebbe di origini dell'Est Europa, ha avuto la peggio. Aveva dei sacchetti della spesa con sé.

Secondo testimoni lo sventurato avrebbe perso molto sangue, tant'è vero che sarebbe stata ben visibile una chiazza ematica sull'asfalto subito dopo i soccorsi. I sanitari del 118, vista anche la dinamica dell'accaduto, hanno preferito trasferire il ferito in ambulanza fino all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dove è stato sottoposto agli accertamenti del caso. Subito dopo lo schianto si sarebbe dimostrato cosciente, anche se molto dolorante e rintontito anche a causa di un possibile trauma cranico.

In ogni caso avrebbe raggiunto il nosocomio mestrino in codice giallo, dunque non in pericolo di vita. Per fortuna, vista la zona dell'incidente, l'autobus stava proseguendo ad andatura piuttosto bassa, cosicché le conseguenze dirette dell'impatto non sarebbero state così gravi. Gli agenti della polizia locale stanno cercando di far luce sulla dinamica dell'incidente, specie per capire dove effettivamente si trovasse la bici nel momento dello schianto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I volontari si prendono cura del forte Tron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento