menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovane ciclista investita in strada, scatta la caccia al pirata a Noale

L'incidente venerdì sera a Noale, vicino a Sandono. Un'auto ha colpito una sedicenne per poi sparire all'orizzonte. Diverse fratture per lei

"La mia attenzione è stata attirata dalle urla. Chiedeva aiuto, perché si era fatta veramente male". Trambusto venerdì sera verso le 20 a Noale, quasi al confine con Sandono, località del Padovano. All'altezza dell'incrocio con via Prati. Per cause ancora al vaglio dei carabinieri, infatti, una 16enne del posto ha raccontato di essere stata travolta da un'auto che poi si sarebbe data alla fuga. Un pirata della strada, che non si sarebbe fermato per prestare i primi soccorsi e men che meno per assicurarsi che l'investita stesse bene. Una brutta vicenda che potrebbe comunque chiudersi a breve nel caso in cui la giovane, che si stava immettendo sulla principale con la bici a mano, sia in grado di fornire elementi utili per rintracciare il veicolo fuggitivo e soprattutto il suo proprietario. 

In ballo una possibile denuncia per omissione di soccorso o addirittura un arresto, visto che la ragazza ha dovuto effettivamente ricorrere alle cure mediche del Suem per poi essere trasferita in ospedale a Camposampiero, sempre nel Padovano. Traumi pesanti per lei: fratture alle gambe, un braccio rotto. Un trauma cranico. Ne avrà per circa un mese prima di rimettersi completamente. I militari dell'Arma sono al lavoro per ricostruire la vicenda e, se possibile, indurre il conducente indisciplinato di venerdì sera a costituirsi.

Solo così l'uomo potrà evitare conseguenze peggiori, fino all'arresto. Naturalmente le forze dell'ordine sabato mattina hanno "sondato" i vari carrozzieri e le varie officine del territorio, descrivendo ai responsabili il tipo di danno che potrebbe avere subito il veicolo investitore. Avrebbero già raccolto alcuni indizi che potrebbero portare a breve a novità. Sempre che il colpevole non decida di tagliare la testa al toro e di presentarsi in caserma, senza aspettare che il cerchio delle indagini converga su di lui. Ci sarebbero delle dichiarazioni di testimoni che potrebbero portare a breve a dei riscontri.

"La ragazza era dolorante - racconta un testimone - ha dichiarato di essere stata travolta da un'auto, poi sparita. Sono stato fra i primi a soccorrerla, diversi residenti le sono stati a fianco cercando di confortarla fino all'arrivo dell'ambulanza". "Abbiamo sentito un forte botto, siamo subito usciti in strada per capire cos'era successo", raccontano altri. Intanto la bicicletta è stata recuperata, completamente distrutta, dal fosso adiacente. Pochi minuti dopo l'incidente sono accorsi anche la madre e il fratello della ragazza, subito allertati dalle prime persone che si sono radunate sul posto e che hanno riconosciuto l'investita: i residenti hanno dato una mano a regolare il traffico, dato che la 16enne è rimasta sul ciglio della strada fino all'arrivo dei soccorsi. Dopodiché, con l'ambulanza sul posto, la strada è rimasta chiusa per alcuni minuti in cui si sono formate code in entrambe le direzioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento