Giovedì, 21 Ottobre 2021
Incidenti stradali Fiesso d'Artico

Buona, determinata, harleysta: il ricordo di Giulia Segato, morta dopo un incidente a Fiesso

Ventinove anni, la passione per le Harley Davidson, il ritratto di chi la conosceva

Determinata, disponibile, attenta, buona. Chi conosceva Giulia Segato, la 29enne di Fiesso d'Artico che ha perso la vita la scorsa notte in un incidente stradale, la descriveva così. Una ragazza che aveva ancora molto da fare, da dare, da vivere, e che se n'è andata troppo presto. 

Giulia è morta al volante della sua Lancia Y, nello scontro con un'altra macchina, all'incrocio tra via Barbariga e via Cavour, a poche centinaia di metri dalla casa in cui viveva insieme ai suoi familiari. Stava tornando a casa dopo aver trascorso la serata in compagnia del ragazzo che frequentava. Secondo una prima ricostruzione, pare che lo scontro possa essere stato causato da un possibile sorpasso effettuato dalla giovane, ma la dinamica non è ancora stata chiarita e serviranno ulteriori indagini. 

Giulia Segato si era laureata in lingue, letterature e culture moderne all'università di Padova e, successivamente, aveva conseguito un master in economia e lingue dell'Europa orientale. Lavorava in un'azienda come traduttrice e addetta alla documentazione tecnica e il tempo libero le piaceva trascorrerlo in sella alla sua Harley Davidson. La data del funerale verrà fissata nei prossimi giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buona, determinata, harleysta: il ricordo di Giulia Segato, morta dopo un incidente a Fiesso

VeneziaToday è in caricamento