rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Incidenti stradali San Donà di Piave

Due settimane fa il gravissimo incidente in moto, 19enne vivo per miracolo

Il centauro era stato disarcionato dalla sua Kawasaki l'8 agosto a San Donà, centrato da un'auto guidata da un 71enne di Jesolo che stava facendo manovra

È tornato a casa Mattia, 19enne di San Donà di Piave rimasto coinvolto in un grave incidente domenica 8 agosto. Lo scontro era accaduto poco prima delle 17 lungo via Brusade, all’altezza dell’intersezione con via Bastianetto. Il ragazzo stava procedendo per la sua strada in sella alla sua moto Kawasaki Ninja in cui trasportava anche una coetanea, che se l’è cavata con ferite meno gravi, quando all’improvviso è stato centrato da una Toyota Corolla condotta da un settantunenne di Jesolo.

Nell’impatto il diciannovenne è stato disarcionato dalla motocicletta, rimanendo esanime a terra. Il ragazzo è stato preso in carico dai sanitari del Suem e trasportato all’ospedale dell’Angelo di Mestre, la passeggera all'ospedale di San Donà. La vita del giovane è stata a lungo appesa a un filo: i medici dell’Angelo si sono riservati la prognosi per diversi giorni. Ha riportato politraumi, fratture, un trauma pneumotoracico ed è stato sottoposto a un intervento chirurgico. Infine è stato dimesso in data 18 agosto, ma ne avrà ancora per dei mesi prima di riprendersi del tutto.

Sull’incidente, da prassi, il pm Christian Del Turco ha aperto un procedimento penale per il reato di lesioni personali stradali gravissime a carico dell’automobilista e ha convalidato il sequestro dei mezzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due settimane fa il gravissimo incidente in moto, 19enne vivo per miracolo

VeneziaToday è in caricamento