rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Incidenti stradali San Donà di Piave

Tremendo incidente in A4 verso Trieste, morte sei persone

Lo schianto venerdì pomeriggio all’altezza di San Donà. Distrutto un pulmino nel quale viaggiavano vari membri di una onlus. Tra le vittime Massimo Pironi, ex sindaco di Riccione

Un incidente tragico si è verificato poco prima delle 16 di venerdì nel tratto a tre corsie dell’autostrada A4, all’altezza del casello di San Donà di Piave, in direzione Trieste. Sei persone sono morte sul colpo, un'altra è stata soccorsa ancora in vita e portata all'ospedale di Treviso, ma le sue condizioni sono considerate critiche. Erano tutte a bordo di un pulmino che è andato completamente distrutto nello schianto: un mezzo della onlus Centro 21 di Riccione (Rimini) nel quale viaggiavano operatori e ospiti dell'associazione, che si occupa di persone con sindrome di Down.

Tra le vittime c'è l'uomo alla guida, Massimo Pironi, 63 anni, ex sindaco di Riccione dal 2009 al 2014. Era volontario nell'associazione. Le altre sono quattro donne e un uomo: Valentina Ubaldi (31 anni), Rossella De Luca (37 anni), Francesca Conti (26), Alfredo Barbieri (52) e Maria Aluigi (34). R.B., 36 anni, operatrice della onlus, è stata soccorsa ancora in vita e trasferita d'urgenza all'ospedale, in gravissime condizioni.

Gli accertamenti sull'incidente sono in corso ma, stando alle prime informazioni emerse, si tratterebbe di un tamponamento: il furgone adibito al trasporto passeggeri si è schiantato con violenza contro l'autoarticolato che procedeva poco più avanti, restando schiacciato e accartocciato. Al momento dell'impatto erano segnalati rallentamenti a causa del traffico intenso tra Meolo-Roncade e il nodo di Portogruaro. L’incidente è avvenuto lungo la corsia centrale. Subito dopo è stato chiuso il tratto tra San Donà e Cessalto in direzione Trieste, oltre allo svincolo di San Donà nella stessa direzione.

I vigili del fuoco da San Donà, Motta di Livenza e Mestre hanno messo in sicurezza i mezzi coinvolti ed estratto i 7 occupanti del furgone. Come detto, il medico del suem ha accertato la morte sul colpo di 6 di loro. Nel frattempo sono arrivate le pattuglie della polizia stradale e il personale di Autovie Venete, la concessionaria che gestisce il tratto autostradale.

Lutto a Riccione

Il gruppo era diretto in Friuli per illustrare alcuni progetti a tutela dei disabili e dei giovani affetti dalla sindrome di down. Prima della partenza la delegazione aveva incontrato l'attuale sindaca di Riccione, Daniela Angelini. Angelini si è detta «profondamente addolorata per queste terribili perdite» e ha proclamato il lutto cittadino. I festeggiamenti per il centenario della città, che avrebbero dovuto avere inizio proprio la sera di venerdì 7 ottobre, sono sospesi fino a data da destinarsi. «Un’immane tragedia ha colpito al cuore la città di Riccione - è la nota ufficiale dell'amministrazione locale -. In un incidente autostradale sono morte sei persone che viaggiavano sul pulmino del Centro 21, valente associazione cittadina che si occupa dei ragazzi con sindrome di Down. L’amministrazione comunale si mette sin da subito a completa disposizione delle famiglie delle persone decedute».

Anche il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, ha diffuso un messaggio commosso: «A nome dell’intera comunità regionale e di tutta la giunta, esprimo la massima vicinanza e il più sincero cordoglio ai familiari delle vittime, alle persone loro vicine e alla città di Riccione: quanto successo è davvero terribile, l’Emilia-Romagna si stringe a tutti loro». «Ricordiamo Massimo Pironi - conclude - come uomo sempre disponibile, al servizio della sua terra e dei suoi concittadini: una perdita che lascia un vuoto incolmabile».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tremendo incidente in A4 verso Trieste, morte sei persone

VeneziaToday è in caricamento