menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente a Jesolo, auto finisce contro platano: muore una donna

Il tragico schianto martedì mattina in via Ca' Gamba, in direzione del Lido. La vittima è Maria Clotilde Sallustio, 67enne di San Donà

Tragico incidente stradale stamattina a Jesolo, forse dovuto alla pioggia che alle 7.10 di martedì mattina cadeva al suolo. Maria Clotilde Sallustio, 67 anni, ha purtroppo perso la vita a causa dei gravi traumi riportati nello schianto. La vittima si trovava seduta sul sedile del passeggero nella Renault Clio guidata dal marito, R.B., 66enne. Il veicolo stava percorrendo via Ca' Gamba da Jesolo Paese in direzione Jesolo Lido quando, in corrispondenza di una curva abbastanza larga, non avrebbe tenuto la traiettoria, finendo fuori strada. La Clio si è quindi schiantata soprattutto con la parte destra della carrozzeria contro un platano.

TRAGEDIA A CHIOGGIA: 36ENNE MUORE IN MOTO

Le condizioni della donna sono apparse subito molto gravi. E' stata trasportata in ambulanza all'ospedale di Jesolo, da dove poi è stata caricata in elicottero in condizioni disperate per essere trasferita all'ospedale Dell'Angelo di Mestre. Il quadro clinico, però, era già ampiamente compromesso e i sanitari, nonostante gli sforzi, non sono riusciti a salvarle la vita.

L'incidente all'altezza dell'intersezione con via Calvi. Dopo lo schianto l'auto è rimbalzata di nuovo in strada girandosi di 180 gradi e finendo la propria corsa nella corsia di marcia opposta. Il marito della vittima avrebbe riportato alcune fratture alle gambe. Si trova ricoverato all'ospedale di San Donà di Piave, dove i due coniugi risiedevano. Sul posto, oltre al 118 e ai vigili del fuoco, che hanno pulito la strada dai detriti, anche gli agenti della polizia municipale, che per effettuare i rilievi hanno istituito un senso unico alternato. Inevitabili i disagi alla viabilità, sia pure contenuti. Un testimone avrebbe dichiarato che la velocità con cui la Clio stava affrontando la curva sarebbe stata "normale", quindi le cause della tragedia sarebbero da ricercare soprattutto nell'asfalto bagnato.

Maria Clotilde Sallustio era titolare di un negozio di profumeria e igiene personale in via Bafile, mentre il marito è conosciuto a San Donà per la sua attività di "nonno vigile" fuori dalle scuole. Dona il suo tempo per la sicurezza altrui.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento