menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ubriaco si schianta in scooter con un cartello al Lido, francese grave

Un 32enne dieci minuti dopo la mezzanotte di sabato ha perso il controllo del proprio motociclo in via Sandro Gallo ed è uscito di strada

Ubriaco si schianta con il motorino contro un cartello stradale e finisce all'ospedale in rianimazione. Grave incidente dieci minuti dopo la mezzanotte di sabato al Lido di Venezia. Un turista francese di 32 anni si trovava in via Sandro Gallo quando, a un certo punto, ha perso il controllo del proprio Piaggio Liberty, intestato a una donna del posto, uscendo di strada e colpendo in pieno il cartello. All'origine dello schianto qualche bicchiere di troppo, visto che il tasso alcolemico del malcapitato era di 2,3 grammi per litro, quasi cinque volte oltre la soglia di legge.

Per la prima volta dal 2010, quando il 6 dicembre venne firmato da tutte le autorità un "Protocollo d'intesa per la sicurezza stradale del Lido di Venezia", è stata attivato un intervento di emergenza con agenti del reparto motorizzato provenienti dalla terraferma. Il protocollo venne messo a punto per migliorare la tempestività dei soccorsi in orario notturno o per casi molto gravi nell'isola.

Gli agenti della polizia municipale con tutto l'occorrente per i rilievi si sono quindi presentati alla questura di Santa Chiara, da dove sono stati trasportati fino al Lido con una lancia del 113. Una volta approdati all'isola hanno raggiunto, sempre con un mezzo della polizia, la sede della propria sezione territoriale. Da lì, quindi, si è partiti per rilevare il sinistro. Tempi ben più celeri rispetto a prima.

Il ferito è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Dell'Angelo di Mestre, dove è stato in rianimazione per tutta la domenica. Poi pare che le sue condizioni siano migliorate e sia uscito dalla terapia intensiva, nonostante la prognosi rimanga ancora riservata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento