Tragedia negli ultimi giorni dell'anno: anziana investita dalla nipote muore poche ore dopo

Un errore fatale: balzo in avanti all'accensione della macchina, che era in marcia. È deceduta Elisa Biasotto, 81 anni, di San Donà. Inutile il trasferimento all'Angelo

È stata investita dall'automobile della nipote ed è spirata poche ore più tardi all'ospedale di Mestre. Non c'è stato nulla da fare per Elisa Biasotto, 81enne residente a San Donà, morta il 31 dicembre - lo riportano i quotidiani locali - in seguito a una tragica fatalità. L'incidente è avvenuto la sera prima a Noventa, all'esterno dell'abitazione della nipote dell'anziana, 26enne. Insieme a lei e ad altri parenti aveva appena trascorso la serata, una cena in compagnia in occasione delle festività. La giovane, alla fine della serata, stava per accompagnare a casa la nonna. Prima di salire in macchina (una Opel Agila) ha girato la chiave di accensione, con l'intenzione di scaldare il motore e far sbrinare il parabrezza. Proprio in quel momento la 81enne è passata davanti all'auto per raggiungere il posto passeggero. Improvvisamente la macchina è sbalzata in avanti, colpendo la Biasotto: evidentemente il veicolo era in marcia.

Corsa all'ospedale ed emorragia

L'errore si è rivelato fatale. L'impatto non è stato troppo violento, ma l'anziana signora è finita contro una siepe, ferendosi a una gamba e cominciando a perdere molto sangue: il caso ha voluto infatti, che la 81enne soffrisse di alcune patologie che la costringevano ad assumere un farmaco anticoagulante. Subito sono stati allertati i soccorsi, che hanno inviato sul posto un'ambulanza per il trasporto d'urgenza all'ospedale di San Donà. Da lì si è deciso per il trasferimento all'Angelo di Mestre. L'emorragia, però, non si è fermata. L'età avanzata della signora e le sue condizioni di salute non hanno aiutato. La poveretta è stata dichiarata morta il pomeriggio del 31. Il pubblico ministero ha disposto l'autopsia per far luce sulle cause del decesso ed accertare eventuali responsabilità. L'esame avverrà lunedì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Cav: due anni di canone Telepass gratuito per i residenti di Venezia, Treviso e Padova

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento