menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto dei vigili del fuoco

Foto dei vigili del fuoco

Tragico incidente sulla strada verso il mare, due veicoli si scontrano: muore un giovane

Schianto terribile attorno alle 7.30 di domenica a San Michele. La vittima avrebbe perso il controllo dell'auto, schiantandosi poi contro un furgone con una famiglia austriaca a bordo

Terribile incidente sulla Triestina, la strada continua a mietere vittime. Un'incidente avvenuto alle 7.30 di domenica, tra Portogruaro e Bibione, infatti, è costato la vita ad un giovane ragazzo, Thiam Babacar, che si trovava da solo alla guida della propria automobile, una Peugeot 206. Stava percorrendo via Venuda, a San Michele al Tagliamento, quando il suo mezzo si è rovinosamente scontrato con un furgone, un Volkswagen Transporter, con a bordo una famiglia austriaca, padre, madre e quattro bambini.

Forse un malore o forse un colpo di sonno. Secondo una prima ricostruzione di quanto successo, la vittima dell'incidente avrebbe perso il controllo della propria macchina ben prima dello schianto fatale. Il conducente del furgone, infatti, dopo aver notato che l'auto procedeva senza controllo, avrebbe accostato il veicolo sul ciglio della strada, cercando di attirare l'attenzione del ragazzo che stava percorrendo la strada in senso contrario: ma gli abbaglianti e i ripetuti colpi di clacson non sono serviti a nulla. In pochi secondi, l'impatto: il furgone si è rovesciato su se stesso e finito nel fossato a ruote all'aria, mentre il giovane alla guida della macchina, incastrato tra le lamiere, sarebbe morto sul colpo. Si tratta di un giovane senegalese, Thiamo Fabacar di 18 anni, residente a Oderzo, nel Trevigiano.

L'intervento del 118, purtroppo, è stato vano. I sanitari del Suem hanno dovuto constatare il decesso del giovane, prestando poi primo soccorso alla famiglia. A patire le conseguenze più gravi il padre, ferito comunque solo lievemente e trasportato al pronto soccorso, mentre per uno dei figli è stato necessario il collare per immobilizzare il collo. Illesi (o alle prese con conseguenze lievi) gli altri quattro coinvolti. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco con due squadre, una di Portogruaro e una di Latisana, oltre che con un'autogru dalla sezione di Mestre per recuperare il corpo della vittima e mettere in sicurezza la zona. I primi rilievi, invece, sono stati effettuati dai carabinieri di Fossalta di Portogruaro. È spettato agli agenti della polizia locale di San Michele al Tagliamento la gestione della viabilità, con i mezzi in transito dirottati giocoforza verso le strade interne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    L'Rt in Veneto sale a 0,91, le richieste di Zaia oggi al Governo

  • Cronaca

    Altino, le indagini di Ca' Foscari svelano un porto

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento