rotate-mobile
Incidenti stradali Spinea

Morti marito e moglie di Spinea, erano in moto sulla Romea

Rilievi della polizia a Codevigo. I due avevano probabilmente trascorso la giornata a Chioggia. Lo schianto con turisti tedeschi, non in pericolo di vita. Forse un sorpasso la causa della tragedia. Mario Mazzuccato di 68 anni e Morena Boscolo di 65

Incidente mortale alle 20.30 di sabato: hanno perso la vita due persone, marito e moglie veneziani residenti a Spinea, la sera del 18 maggio. Erano a bordo della loro moto, una Suzuki Custom, che si è scontrata con un'auto lungo la statale Romea a Codevigo (Padova), nella frazione di Santa Margherita. Mario Mazzuccato di 68 anni e Morena Boscolo di 66. Gli stranieri del veicolo coinvolto stavano andando in villeggiatura e sono fuori pericolo: leggermente contusa una donna. Da una prima ricostruzione pare che la moto degli spinetensi abbia invaso l'opposta corsia di marcia, ma è tutto in fase di accertamento. 

In base alle prime informazioni, marito e moglie in moto stavano viaggiando da Chioggia verso Padova quando si sono scontrati con una monovolume (una Ford Tourneo) che correva in direzione opposta con due tedeschi e un bambino a bordo. Forse un sorpasso azzardato a causare il mortale. I primi a prestare i soccorsi sono stati i passanti. Sul posto anche i clienti dell'osteria "Magna e bevi". Tra loro qualcuno ha provato a praticare un massaggio cardiaco in attesa dell’arrivo delle ambulanze. Ma quando sono giunti gli operatori sanitari del Suem non hanno potuto far altro che confermare il decesso dei motociclisti. Lunghe code sulla Romea, dove la polizia stradale del distaccamento di Piove di Sacco - giunta sul posto per i rilievi - ha stabilito il senso alternato di marcia. Ai carabinieri di Spinea, che verso le 20.30 erano a fianco alla chiesa di Santa Bertilla, l'onere di andare dai famigliari della coppia deceduta a Fornase.

L'incidente a Codevigo in cui hanno perso la vita Mario e Morena

Mario e Morena avevano trascorso il sabato al mare, lei era infatti originaria di Chioggia ed era per loro consuetudine tornare a visitare amici e parenti nella città clodiense. Entrambi in pensione, insieme da una vita, avevano una figlia, operatrice sanitaria, ed erano diventati nonni dell'adorata nipote otto anni fa. Mario Mazzuccato è stato un delegato storico della Coop per il sindacato Filcams Cgil, del commercio e i servizi. Dolore e cordoglio da parte della categoria che, quando tra sabato sera e domenica ha saputo della doppia tragedia dei coniugi ha espresso vicinanza alla famiglia, alla figlia, alla nipote e al genero. Cordoglio da parte delle segretarie della Cgil e della Filcams di via Ca' Marcello, Monica Zambon e Caterina Boato, che sottolineano l'impegno attivo di Mauro nell'organizzazione. 

I ricordi

«Era un compagno e soprattutto un amico. Avevamo fondato a Spinea la cellula del Partito Comunista, presentato alle elezioni diversi anni fa. Mario è stato un componente del direttivo della Filcams Cgil e militava nella Lega dello Spi Cgil dei pensionati di Spinea - ricorda l'amico sindacalista Andrea Brignoli - Lui e la moglie sono stati persone buone, oneste, generose e disponibili per la vita della comunità. Mi si stringe il cuore. È una scomparsa molto sentita in città e sul piano politico e sindacale».

«Difficile parlare di Mario e della moglie. Difficile accettare questo lutto da parte di tutti i colleghi e amici. Ogni frase ogni parola esce a stento e con mille ricordi, il nodo alla gola sale e le lacrime scendono. Due persone speciali ci hanno lasciato. Che dire di più. Piango e basta», le parole del collega della Coop di Carpenedo, Stefano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morti marito e moglie di Spinea, erano in moto sulla Romea

VeneziaToday è in caricamento