menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non si è più ripreso: dopo 2 settimane è deceduto l'anziano investito a Catene

L'incidente il 12 aprile in via Trieste. Onorino Miorin, residente lì vicino, venne travolto da una coetanea di Noale al volante di una Toyota Yaris. Disposta l'autopsia dal magistrato

Troppo gravi i traumi riportati. Nonostante gli sforzi dei sanitari a un paio di settimane dal ricovero è deceduto all'ospedale di Mirano Onorino Miorin. Si tratta dell'anziano di 83 anni che il 12 aprile scorso, poco prima delle 10, venne investito in pieno mentre attraversava la strada in via Trieste, in località Catene.

Fin da subito si era capito che il quadro sanitario era piuttosto grave: l'83enne venne travolto in pieno mentre si sarebbe trovato sulle strisce pedonali da una sua coetanea al volante di una Toyota Yaris. La donna, residente a Noale, non riuscì ad arrestare in tempo la propria marcia travolgendo lo sventurato.

Prima di rovinare sull'asfalto, l'83enne venne caricato sul cofano e sbatté la testa sul parabrezza, riportando un profondo trauma cranico. Dopo l'incidente venne ricoverato in Rianimazione all'Angelo di Mestre, ma nei giorni scorsi è sopravvenuto purtroppo il decesso. L'incidente si verificò più o meno all'altezza della farmacia di via Catene. Il magistrato avrebbe disposto l'autopsia per stabilire se effettivamente il decesso sia stato legato all'impatto con l'auto o meno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    A Venezia arrivano i taser per la polizia locale

  • Mestre

    Clienti nel bar a guardare la partita: locale chiuso

  • Incidenti stradali

    Auto esce di strada sulla Romea, traffico bloccato. Un ferito

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento