rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Incidenti stradali Cavarzere / Boscochiaro

Mortale a Boscochiaro: auto nell'Adige, perde la vita un quarantenne

È successo sabato sera verso le 20: uscita di strada senza guard rail. Le ricerche dei sommozzatori e dei vigili del fuoco. L'intervento dei carabinieri. Mattia Moretto era a duecento metri da casa. Lascia due bambini

Una macchina esce di strada e si inabissa nell'Adige che corre parallelo alla carreggiata non provvista di guard rail: è successo sabato sera, prima delle 20, nella frazione di Boscochiaro del Comune di Cavarzere. Quando il mezzo è finito nel fiume nessuno ancora sapeva se e quante persone ci fossero all'interno. E forse neppure sarebbe scattato subito l'allarme se in quel momento sul posto non ci fossero state due persone a vedere il salto della macchina dalla strada al fiume e a dare subito l'allarme.

I vigili del fuoco locali e quelli di Mestre sono allora accorsi, e con loro più tardi i sommozzatori per recuperare il veicolo. Quando dopo circa un'ora l'auto finita nel fiume è stata tirata fuori dall'acqua si è potuto accertare che l'unica persona a bordo, ormai priva di vita, era il conducente: un uomo di 40 anni del posto, papà di due bambini. Mattia Moretto, artigiano, stava tornando a casa ed era ormai a 200 metri dalla sua abitazione. I carabinieri hanno avvisato la moglie che in poco tempo è arrivata sul posto e ha riconosciuto il marito. È la seconda vittima del Veneziano della giornata di sabato: di mattina ha perso la vita Ulderico Vedovato, papà di due bambine di 9 e 7 anni, di Scorzè. «Una tragedia che ha colpito la nostra comunità come un fulmine a ciel sereno - ha commentato in Facebook il sindaco di Cavarzere Pierfrancesco Munari - Un ragazzo mite e gentile che conoscevo fin da piccolo che perde la vita in un incidente. Le mie più sentite condoglianze alla famiglia». Altri due ragazzini non potranno più riabbracciare il loro papà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mortale a Boscochiaro: auto nell'Adige, perde la vita un quarantenne

VeneziaToday è in caricamento