Tragico incidente a Spinea, anziano travolto e ucciso da due automobili

La vittima, Leone Giacomin, 72 anni, è stato caricato sul cofano da una una Citroen C3 in via Costituzione. Poi è stato investito dalla Nissan che seguiva

Una foto dal luogo dell'incidente

Investito da due auto. Una dietro l'altra. Una dinamica tanto strana quanto tragica, che non ha lasciato scampo a Leone Giacomin, 72enne di Spinea. L'anziano è rimasto vittima di un tremendo incidente in via della Costituzione, proprio di fronte al distributore della San Marco Petroli. A metà strada tra la rotatoria in località Fossa e quella che immette sulla strada "camionabile" verso Porto Marghera. Non è ancora chiara la dinamica che ha portato la vittima a essere investita.

POCHE ORE PRIMA AUTO SI RIBALTA A MARANO DI MIRA

INVESTITO DUE VOLTE - Fatto sta che pochi minuti prima delle 19 una Citroen C3 condotta da una 44enne del posto di punto in bianco si è trovata davanti l'uomo. Non riuscendo ad arrestare in tempo la propria corsa. Devastante l'impatto, che ha distrutto lo specchietto anteriore sinistro dell'auto. Leone Giacomin, quindi, sembra sia stato caricato sul cofano mandando in frantumi il parabrezza. Dopodiché è ricaduto dietro l'auto, che nel frattempo ha sbandato e si è fermata sul lato destro della strada strisciando con la ruota anteriore destra contro il cordolo del distributore. Il pneumatico, infatti, era a terra.

LA NISSAN NON E' RIUSCITA A EVITARLO - Il 72enne scaraventato dall'inerzia dell'urto a terra, è quindi stato investito di nuovo dal veicolo che seguiva: una Nissan Almera con al volante un giovane che, cercando di evitare la Citroen davanti a sé, sembra abbia sterzato sulla sinistra per poi tornare sulla propria corsia. Fermandosi qualche metro davanti la C3. Il corpo del pensionato, purtroppo, è stato trascinato per una decina di metri. Finché l'uomo al volante non è riuscito ad arrestare la marcia della Nissan e scendere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

INUTILI I SOCCORSI - Una scena scioccante. Subito sul posto sono intervenuti i carabinieri del nucleo operativo di Mestre, assieme ai vigili del fuoco. Per il 72enne, però, non c'era più nulla da fare. Era morto subito dopo il doppio investimento. Che non gli ha lasciato scampo. "Ho sentito un gran botto - racconta il gestore del distributore di benzina - sono uscito subito e mi sono trovato davanti la scena. Ho lanciato immediatamente l'allarme. Ma è stato inutile". Per permettere i rilievi delle forze dell'ordine è stato istituito per un'ora e mezza un senso unico alternato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Pericoloso inseguimento in laguna, giovane sperona la volante: 25enne arrestato

  • Trova il padre senza vita in casa

  • Scomparso da tre giorni, trovato nel canale senza vita

Torna su
VeneziaToday è in caricamento