menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esce di strada e si schianta: è morto in ospedale il giovane di Camponogara

La speranza purtroppo si è spenta nella notte tra giovedì e venerdì all'Angelo. Alberto Bettin, 16 anni a settembre, è deceduto per i gravi traumi riportati nell'incidente a Prozzolo

La speranza si è spenta nella notte. È deceduto in ospedale il ragazzo di 15 anni, Alberto Bettin, che verso le 18 di giovedì è stato protagonista di un gravissimo incidente stradale in via della Pace a Prozzolo di Camponogara. Purtroppo gli sforzi dei medici si sono rivelati vani, nonostante l'immediato intervento cui è stato sottoposto l'adolescente. Verso le 2.30 il suo cuore ha smesso di battere, al termine di prolungate manovre rianimatorie.

IL PAESE SOTTO CHOC: "CONVINTI CHE CE L'AVREBBE FATTA"

Fin da subito si era capito che la situazione era piuttosto preoccupante: la vittima si trovava in sella a un motociclo da enduro quando, per cause ancora al vaglio dei carabinieri, ha perso il controllo del mezzo uscendo di strada in corrispondenza di una lieve curva verso sinistra. La sua moto è finita contro alcuni blocchi di cemento, mentre lui è stato soccorso nel fossato. Alle prese con diversi traumi alla testa e al torace. A un metro un lampione che riportava i segni dell'impatto del motociclo. sul posto i sanitari del 118 hanno chiesto l'intervento dell'elicottero del Suem, dopodiché il trasferimento d'urgenza all'ospedale dell'Angelo di Mestre per il ragazzo.

Si è trattata di una fuoriuscita autonoma, senza che nessun altro veicolo venisse coinvolto. Fin da subito la notizia ha raggiunto Camponogara, dove il ragazzo, che avrebbe dovuto compiere 16 anni a settembre, era solito trascorrere le giornate. L'incidente si è verificato vicino alla casa dove il ragazzo abitava con i genitori. Anzi, i genitori pare lo stessero aspettando. Il motociclo è stato recuperato dalla carrozzeria Fortin e posto sotto sequestro per ulteriori accertamenti, mentre sul posto per mettere l'area in sicurezza è intervenuta anche una squadra dei vigili del fuoco di Mira. Tutto il paese in queste ore si sta stringendo attorno ai parenti del ragazzo, che sono rimasti in ospedale sperando fino all'ultimo in buone notizie. Gli amici di Alberto si sono radunati davanti alla sua abitazione: "Era forte, speravamo ce la facesse - hanno raccontato - appena abbiamo saputo siamo andati sul posto dell'incidente. Era solare e pieno di energie. Ancora non possiamo credere che sia successo". La notizia dell'accaduto è rimbalzata anche a Mestre, dove il giovane frequentava l'istituto Pacinotti (DETTAGLI).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento